Autore: Alexandra Altman

MyMAF: approfondimenti mobili durante la crisi COVID-19

Quando abbiamo deciso di creare il nostro nuovo MyMAF indietro nel 2018Volevamo costruire qualcosa che fosse all'altezza dei nostri valori. Avremmo incontrato le persone dove sono: in movimento, con i ricercatori che hanno notato un aumento significativo del numero di famiglie che si affidano al loro smartphone per accedere a internet. Ascolteremmo i loro viaggi e i loro bisogni, e offriremmo contenuti bilingui e culturalmente rilevanti che riflettono le realtà e le esperienze vissute delle comunità a basso reddito e immigrate. Ci baseremmo su ciò che è già buono e che funziona nella vita delle persone: invece di prescrivere un'altra lezione di gestione finanziaria o di bilancio, riconosceremmo le persone come gli esperti che sappiamo che sono. Forniremmo uno strumento che permetta alle persone di creare un piano che sia rilevante e prezioso per la loro vita, aiutandole a costruire un percorso per raggiungere i loro obiettivi - qualunque essi siano.

Nel nuovo mondo di oggi, colpito dalla COVID, questi principi guida e strumenti si sono dimostrati inestimabili. Mentre ci spostiamo in una nuova normalità segnata da riunioni virtuali e supporto remoto, le persone hanno bisogno di risorse finanziarie pronte e accessibili più che mai. Hanno bisogno di strumenti adatti al nuovo mondo remoto. Negli ultimi mesi, abbiamo visto come MyMAF può essere uno di questi strumenti.

Da aprile, l'attività nell'app MyMAF è cresciuta esponenzialmente. Negli ultimi cinque mesi, più di 9.000 persone hanno visitato MyMAF - rappresentando la stragrande maggioranza delle quasi 10.600 persone che hanno usato MyMAF dal lancio dell'app alla fine del 2018.

All'inizio, ci siamo chiesti se le persone cercassero solo più informazioni sulla nostra campagna Rapid Response. Più che strumenti di empowerment finanziario, la gente ha bisogno di assistenza diretta in contanti oggi - quindi questo è ciò che abbiamo dato la priorità di fornire loro. Ma quando il numero di utenti di MyMAF è salito, abbiamo visto le persone impegnarsi attivamente con i contenuti, costruire piani d'azione finanziari e fare progressi su quei piani! Così abbiamo guardato più da vicino: in che modo MyMAF sta aiutando le persone nel loro percorso finanziario durante COVID?

  • Un numero crescente di persone si affida a MyMAF per strumenti finanziari e risorse in spagnolo. Contiamo sul fatto che le informazioni arrivino alle persone in modi per loro accessibili. Ecco perché siamo incoraggiati a vedere che più di 2.400 persone stanno usando l'applicazione MyMAF in spagnolo - per accedere a moduli di educazione finanziaria, costruire piani d'azione finanziaria e lavorare su quelle liste. Questo riflette le comunità che MAF serve, per chi è stata costruita l'applicazione e con chi abbiamo lavorato negli anni: circa un quarto dei clienti MAF che preferiscono lo spagnolo all'inglese.
  • C'è un interesse crescente per i contenuti veloci e fattibili. Le persone stanno usando l'applicazione per accedere all'educazione finanziaria, dove e quando hanno tempo, su argomenti rilevanti per la loro vita. MyMAF offre quattro moduli di contenuto interattivo sulla homepage, che coprono il credito, il risparmio, lavoro autonomo, e la preparazione per un'emergenza immigrazione. Tra marzo e luglio, le visualizzazioni uniche dei moduli di contenuto sono aumentate più di 700%! Gli utenti di MyMAF possono anche accedere a una libreria online separata di 30 video di educazione finanziaria, offerti in collaborazione con EverFi. Abbiamo visto un aumento simile nelle visualizzazioni di video EverFi attraverso MyMAF - aumentando quasi 500% in luglio rispetto a marzo. In particolare, le visualizzazioni dei moduli di contenuto e dei video sono entrambi diminuiti in agosto, e stiamo tenendo d'occhio per vedere come l'uso di MyMAF continua ad evolversi.
  • La gente cerca informazioni sul risparmio. Anche se molte persone stanno attingendo ai risparmi per superare l'attuale tempesta, la gente guarda avanti. Molti sono interessati a come possono costruire i loro risparmi ora in modo da essere preparati per la prossima crisi. Attraverso i moduli di educazione finanziaria di MyMAF e i video di EverFi, le informazioni sul risparmio sono il contenuto più frequente o il secondo più visto. Questo è in linea con ciò che anche altri stanno riportando: Secondo un sondaggio di BlackRock's Emergency Savings InitiativeIl 52% degli intervistati ha riferito che ha aumentato l'importo che ha messo nei risparmi o ha iniziato a risparmiare di più per essere preparato per il futuro.
  • La gente sta facendo piani - e agendo su quei piani. Il numero di utenti che aggiungono elementi ai piani d'azione finanziari è aumentato più di 250% (da una media di 60 utenti ogni mese fino a 210+). E circa 50% di utenti stanno completando le voci dei loro piani d'azione.
  • Credito, credito e ancora credito. Il credito è oggi in cima alla mente delle persone: come la crisi avrà un impatto sul loro credito e gli effetti durevoli che avrà sulle loro vite e opportunità finanziarie. In un rapporto recente di FinicityIl 61% delle persone che sono state colpite finanziariamente da COVID-19 teme che il loro credito abbia un impatto negativo. In MyMAF, abbiamo visto un'enorme ondata di utenti che stanno aggiungendo azioni legate al credito ai loro piani finanziari. I primi tre aggiunti e Le azioni completate riguardano tutte il credito: fissare un obiettivo per controllare il loro punteggio di credito, imparare di più sui fattori che influenzano il credito e fissare un obiettivo di credito.

Vogliamo che MyMAF continui ad essere uno strumento utile per aiutare le persone a navigare nella nuova realtà COVID-19. Mentre andiamo avanti, siamo impegnati a garantire che i nostri programmi e servizi rimangano rilevanti. Quindi, stiamo tenendo i canali aperti. Ogni giorno parliamo e ascoltiamo intenzionalmente i clienti per capire le loro sfide e i loro bisogni. Le loro storie e i loro viaggi informeranno nuovi contenuti, caratteristiche e strumenti nelle versioni future. Non vediamo l'ora di vedere cosa c'è dopo, e speriamo che sarete lì con noi.

Dare priorità all'educazione in una pandemia

La pandemia ha fermato l'attività abituale del mondo, permettendo alla polvere di depositarsi e rivelando le disuguaglianze che giacciono appena sotto la superficie. Le crepe nelle nostre fondamenta sociali sono ora dolorosamente visibili in molti settori, non ultimo l'istruzione superiore. Anche prima di questo momento, molti studenti hanno dovuto superare barriere sconcertanti per accedere e navigare nelle nostre istituzioni di istruzione superiore. Gli studenti di prima generazione, per esempio, spesso si destreggiavano tra lavori multipli e un carico di corsi completo per ridurre il debito e sostenere la famiglia. Gli studenti con figli hanno bilanciato i loro studi con la cura dei figli. Lo stress della nostra realtà pandemica ha solo amplificato queste sfide.

Ma come sempre, perseverano. Spinti dalla speranza di usare la loro istruzione per sostenere le loro famiglie e comunità, questi incredibili studenti vanno avanti.

Alla MAF, abbiamo riconosciuto il nostro dovere di usare la nostra piattaforma per sostenere gli studenti mentre superano questa crisi (oltre a gestire un carico di corsi e una vita piena). Questo è il motivo per cui abbiamo iniziato il Fondo di sostegno d'emergenza per gli studenti del California College - uno sforzo per offrire un sollievo immediato agli studenti sotto forma di sovvenzioni $500.

Di seguito, abbiamo incluso alcune dichiarazioni condivise dai beneficiari delle sovvenzioni che illustrano cosa significano per loro le opportunità di istruzione e i valorosi sforzi che stanno facendo per continuare la loro istruzione durante questi tempi difficili.

"Come ex giovane in affido, sono già fuori da molti programmi e servizi che potrebbero sostenermi finanziariamente. Data l'attuale pandemia, ci sono pochi o nessun programma per aiutare gli studenti in situazioni come la mia. Questa borsa di studio mi permetterebbe di prendere il controllo della mia vita e alleviare il peso che questa pandemia ha già messo su di me e sulla mia famiglia."

-Sheneise, CA, beneficiaria di una borsa di studio per studenti universitari





"A causa della pandemia, sono stato costretto a tornare a casa per sostenere mio padre e mio fratello. Sostengo mio padre finanziariamente e pago anche l'affitto di un appartamento vicino al campus. Quando l'isolamento finirà, so che mi rimarrà poco o niente denaro, e sono anche a rischio di perdere i miei due lavori rimanenti. Ho molto da gestire e questo sta influenzando i miei studi. Voglio rompere il ciclo della povertà attraverso la mia istruzione, ma queste circostanze avverse rendono questo obiettivo molto difficile. Questo sussidio è importante perché fornisce sicurezza e sollievo.

-Gabriela, CA Studente universitario beneficiario di una borsa di studio



"Attualmente sono incinta di 8 mesi del mio secondo figlio. Non sono più in grado di camminare sul palco per la laurea. Devo partorire da sola a causa delle restrizioni di viaggio che sono in vigore. Non posso accedere facilmente all'assistenza all'infanzia perché la maggior parte delle strutture sono chiuse. Ho passato sei anni in marina, e tutto quello a cui riuscivo a pensare era uscire, prendere la laurea e fare qualcosa che amavo. Sono pronta a laurearmi con forza per poter fare ciò che amo per una volta nella mia vita. Voglio mostrare a mia figlia che può fare qualsiasi cosa ed essere qualsiasi cosa, non importa cosa le riserva la vita."

-Chelsea, CA Studente universitario beneficiario di una borsa di studio



"Un anno fa vivevo per strada con i miei figli. Dopo aver perso mia figlia nel sistema giudiziario, mio figlio nella prigione della contea e mio marito nella prigione di stato, mi sono ritrovata sola, senza speranza, stanca e pronta a cambiare. Avevo raggiunto il punto della mia vita in cui dovevo prendere una posizione e migliorarmi. Con la mia prima nipote in arrivo, volevo iniziare subito, così ho deciso di iscrivermi al Coastline Community College. Indipendentemente da ciò che mi aspetta, continuerò la mia formazione. In tre anni, spero di diventare un'assistente paralegale professionale."

-Betty, beneficiaria di una borsa di studio per studenti universitari CA



"Le sfide degli ultimi mesi hanno reso quasi impossibile concentrarsi sulla mia istruzione, e ho pensato di abbandonare per trovare un lavoro part-time per sostenere la mia famiglia. Dal 2013, ho dedicato così tanto della mia vita a questa esperienza di istruzione superiore. Ora, sono a un passo da un'enorme pietra miliare in questo viaggio e non voglio abbandonarlo. È una strada difficile da percorrere, ma sono fiducioso che le abilità che ho acquisito nel corso della mia vita mi permetteranno di rimanere resiliente e lavorare per ottenere la mia laurea in scienze ambientali, continuando a sostenere me stesso, i miei cari e la mia comunità.

-Cristobal, CA Studente universitario beneficiario di una borsa di studio



"Lavoravo nella sicurezza e nel catering, che implicano entrambi grandi raduni di persone. Non so quando sarò in grado di programmare qualche concerto nel prossimo futuro. Questa borsa di studio è importante perché potrebbe aiutarmi ad alleggerire alcuni dei miei oneri finanziari in questi tempi difficili. Credo che borse di studio come questa siano ciò che aiuta i giovani poveri come me a continuare la nostra istruzione e a perseguire carriere che possono aiutare noi e le nostre famiglie."

-Patrick, beneficiario di una borsa di studio per studenti universitari CA

Respingere: USCIS ha proposto aumenti delle tasse

Il 14 novembre 2019, U.S. Citizenship and Immigration Services (USCIS) ha pubblicato una proposta per aumentare drasticamente i costi delle tasse di deposito. Il programma di tasse proposto solleva barriere finanziarie ingiuste e proibitive per gli individui che richiedono la cittadinanza statunitense, il rinnovo DACA, l'adeguamento dello status e l'asilo. Oltre a queste tasse, l'USCIS sta anche progettando di eliminare le tanto necessarie esenzioni dalle tasse per i richiedenti a basso reddito e trasferire oltre $110 milioni all'Immigration and Customs Enforcement (ICE) per scopi di applicazione. Se attuata, questa vasta serie di misure metterebbe il sogno americano fuori dalla portata di molte famiglie laboriose e finanziariamente vulnerabili. Il MAF si sta esprimendo contro questo assalto agli immigrati a basso reddito e sta sostenendo un sistema più equo e giusto per tutti.

L'USCIS sta proponendo di aumentare le tasse di deposito per benefici critici che aiutano milioni di immigrati a stabilire un percorso per diventare membri contribuenti delle nostre comunità.

Nella loro proposta di regola, l'USCIS sta quasi raddoppiando il costo delle tasse di deposito per coloro che fanno domanda per le Carte Verdi e la Cittadinanza degli Stati Uniti. Oltre a questo, stanno anche proponendo una nuova tassa aggiuntiva di $270 per i rinnovi DACA e una nuova tassa di asilo senza precedenti - rendendo gli Stati Uniti il quarto paese al mondo a far pagare una tassa di domanda per coloro che fuggono dai loro paesi d'origine come rifugiati.

Per più di un decennio, MAF è stato testimone di prima mano dell'impatto che i benefici dell'immigrazione hanno sui nostri clienti.

Nel 2017, abbiamo aiutato oltre 7.600 destinatari DACA rinnovare il loro status dopo il tentativo dell'amministrazione Trump di porre fine al programma, minacciando di rimuovere la protezione dalla deportazione e l'autorizzazione al lavoro per centinaia di migliaia di giovani immigrati. Quando noi ha ricontrollato con quelle persone un anno dopo, hanno condiviso con noi quanto il programma DACA abbia influenzato le loro vite. Infatti, oltre il 50% ha detto che DACA ha permesso loro di perseguire più opportunità educative e professionali. Ma il programma DACA non ha solo un effetto diretto sui beneficiari, ma ha anche portato a un effetto moltiplicatore - Oltre il 60% degli intervistati ha anche condiviso che DACA ha permesso loro di sostenere meglio le loro famiglie. 

La nuova proposta di tassa USCIS mette a rischio il successo di un'intera generazione. Le protezioni e le opportunità fornite dal programma DACA rendono possibile ai giovani immigrati di investire in se stessi, sostenere le loro famiglie e costruire un futuro più forte. L'implementazione di maggiori barriere finanziarie per accedere ai benefici danneggia i beneficiari, le loro famiglie e le intere comunità, che si basano sul duro lavoro e sugli investimenti che questi individui stanno facendo per la nostra società. 

I benefici dell'immigrazione, come DACA e la cittadinanza statunitense, offrono singolari opportunità alle persone per rafforzare la loro sicurezza finanziaria. Come documentato dal Centro per il progresso americano e Istituto UrbanoIl fatto di ricevere DACA o di diventare cittadini statunitensi è associato a un aumento significativo del reddito familiare. Oltre ai guadagni economici, abbiamo anche sentito in prima persona come lo status legale aiuti le persone ad acquisire una maggiore autonomia, il potere di difendere se stessi e gli altri, e il controllo sulle loro vite. Abbiamo sentito commenti come questo da KarlaPer esempio, un ex cliente e membro dello staff del MAF la cui vita è stata trasformata dopo essere diventato cittadino americano. 

Stiamo alzando la voce.

Se immaginiamo un mondo in cui le barriere finanziarie impediscono alle persone di accedere a questi benefici critici dell'immigrazione, vedremo aule scolastiche con posti vuoti, imprese locali che lottano per riempire i posti vacanti, e un paese privato dei contributi ricchi e vibranti dei membri della comunità al loro meglio. A livello personale, barriere finanziarie proibitive priverebbero molti delle opportunità di costruire stabilità finanziaria, sicurezza e benessere. 

Il MAF ha presentato una lettera di commento pubblico all'USCIS in risposta alla loro proposta egregiamente ingiusta nel tentativo di richiamare l'attenzione sugli effetti significativi e ingiusti che avrebbe sulle comunità con cui lavoriamo. Leggi la lettera completa qui.

Dovremmo mettere tutti i nostri sforzi per massimizzare l'opportunità per tutti di prosperare nel nostro paese, indipendentemente dalla loro situazione finanziaria.

Nel nostro lavoro quotidiano, siamo testimoni della resilienza e dell'intraprendenza che gli immigrati in America mostrano nel superare le barriere. Come molte altre incredibili organizzazioni nel nostro campo, il MAF vuole assicurare che la promessa del nostro paese sia disponibile per tutti, indipendentemente dalle loro origini o dalla loro situazione finanziaria. Con il benessere delle nostre comunità e il successo della nostra nazione in mente, esortiamo l'USCIS a ritirare la sua proposta di aumento delle tasse per i benefici cruciali dell'immigrazione.

Alla MAF, stiamo trasformando il nostro dolore e la nostra frustrazione in azione.

Stiamo espandendo il nostro programma di prestiti per l'immigrazione e impegnando un fondo rotativo di prestiti di $2,5 milioni per aiutare gli immigrati idonei a richiedere i benefici dell'immigrazione. 

Puoi unirti a noi! 

  • Condividi informazioni con la tua famiglia, gli amici e la comunità sulla MAF Prestiti per l'immigrazione - interesse zero, prestiti per la costruzione del credito per aiutare a finanziare sei diverse tasse di deposito USCIS. 
  • Se conosci qualche organizzazione comunitaria che sarebbe interessata ad ospitarci per condividere maggiori informazioni sul programma, puoi contattarci direttamente a [email protected]
  • Puoi anche donare per sostenere questo lavoro contribuendo al nostro Cittadini del futuro campagna. Contribuirete al nostro fondo $2,5 milioni che fornisce prestiti a tasso zero per superare il costo delle tasse di applicazione USCIS. 

Fai parte di un movimento che crede nella capacità e nel potenziale di tutti, non importa da dove vengono o quanti soldi hanno.

Navigare nel sistema finanziario con un ITIN

"Impossibile" non è una parola nel vocabolario di Regina. La sua perspicacia e la sua tenacia si sono distinte in pochi minuti dopo averla incontrata un lunedì pomeriggio. Ha attraversato con fiducia la porta del MAF, si è seduta e si è lanciata nella sua storia, dipingendo il quadro di un viaggio personale e finanziario segnato da forza e visione incrollabili.

Come molte persone con cui MAF lavora, Regina è un'imprenditrice indipendente che ha costruito il suo sostentamento da zero. Quel lunedì pomeriggio, abbiamo chiesto a Regina di venire a parlare con noi della sua esperienza di piccola imprenditrice e del suo modo di trovare e accedere ai servizi finanziari con un numero di identificazione fiscale individuale, o ITIN. Quando le abbiamo chiesto delle sfide o delle barriere che aveva affrontato per costruire il suo business, ci ha descritto il suo workaround - che era, come il suo approccio alla vita in generale, definito da intraprendenza e perseveranza. Alcuni fornitori finanziari, ha scoperto, non avrebbero accettato un ITIN come identificazione. Ma, come Regina ha scoperto attraverso un'indagine ostinata, altri lo farebbero. Ogni volta che ha affrontato un ostacolo, ha detto: "Ho continuato a cercare e cercare e cercare", finché non ha trovato una soluzione.

Fortunatamente, Regina non ha dovuto guardare lontano per trovare la MAF. Ogni giorno passava davanti agli uffici della MAF mentre andava al suo negozio a pochi isolati di distanza. Quando entrò quel lunedì, stava facendo un altro passo nel suo viaggio auto-diretto per costruire la vita che voleva. Aveva già cercato le informazioni e le risorse di cui aveva bisogno per ottenere le licenze appropriate, gestire la sua attività e prosperare come imprenditrice. Ora, voleva sapere come la MAF prestiti per piccole imprese potrebbe essere un'altra risorsa nel suo toolkit.

Nel corso della serata, Regina è stata raggiunta da una manciata di altri imprenditori pieni di risorse da tutta San Francisco. Una parte importante della sottoscrizione di un prestito con MAF è la formazione del Lending Circle - una serata in cui i clienti si riuniscono per condividere i loro viaggi personali, le risorse a cui hanno attinto, le sfide che hanno affrontato e i sogni a cui stanno lavorando. L'idea è quella di condividere risorse, lezioni e intuizioni con le altre persone finanziariamente esperte e laboriose intorno al tavolo.

Più di un decennio di esperienza

MAF ha lavorato con clienti come Regina per oltre un decennio. In questo tempo, abbiamo servito più di 11.000 clienti, emettendo più di $10 milioni in prestiti sociali a tasso zero in modo che le persone possano trovare i prodotti, i servizi e gli strumenti necessari per perseguire il loro pieno potenziale finanziario.

Attraverso questo lavoro, abbiamo raccolto una ricca intuizione e una comprensione più profonda di come i nostri clienti navigano nella loro vita finanziaria. Al centro del nostro lavoro ci sono storie di lotta, perseveranza e dignità. Ascoltando queste storie e sentendo il loro feedback, capiamo le sfide e i punti dolenti che i nostri clienti affrontano e possiamo sviluppare programmi che soddisfano veramente le loro esigenze e realtà.

Nella nostra imminente ricerca, ci baseremo su queste intuizioni e dati per aggiungere alla conversazione sulla cittadinanza finanziaria, la povertà e l'immigrazione in questo paese, e per sostenere le riforme di cui c'è molto bisogno.

Stiamo lanciando questo corpo di ricerca con un rapporto sulla vita finanziaria delle persone che, come Regina, hanno numeri di identificazione del contribuente individuale, o ITIN. Il Tesoro degli Stati Uniti ha creato gli ITIN per permettere alle persone che non sono in grado di ottenere un numero di sicurezza sociale (SSN) di presentare le dichiarazioni dei redditi. Negli ultimi due decenni, l'IRS ha rilasciato oltre 23 milioni di ITIN a persone in questo paese.

Per milioni di persone negli Stati Uniti, gli ITIN creano una barriera all'accesso ai servizi finanziari. Molti fornitori finanziari citano l'SSN come l'unica forma accettabile di identificazione - nonostante non ci sia nessun regolamento che dica che un SSN è necessario, o l'unica forma di identificazione accettabile. Ma questi requisiti di default, in effetti, diventano barriere all'accesso ai servizi finanziari, inviando un chiaro messaggio alla comunità: Se non avete un SSN, per favore non fate domanda.

Ci stiamo avvicinando al nostro ricco set di dati dei clienti per aprire il sipario sui percorsi finanziari degli individui, aiutandoci a capire meglio come i nostri clienti con ITIN navigano nella loro vita finanziaria. Anche se non è un campione nazionale, la nostra analisi solleva importanti intuizioni per i fornitori, i sostenitori e i politici. In questo rapporto, vediamo che la vita finanziaria dei nostri clienti è intrecciata con comunità più ampie e spesso si affida a risorse informali. Vediamo sia le barriere che i clienti con ITIN affrontano sia le implicazioni di queste barriere. Vediamo anche i successi dei clienti quando trovano i prodotti e i servizi di cui hanno bisogno, compresi i tassi di rimborso leader del settore e i punteggi di credito di prima qualità. Vi invitiamo a esplorare questo tema con noi, a sviluppare una comprensione più profonda delle barriere, delle loro implicazioni e delle strategie innovative che i nostri clienti hanno sviluppato per navigare nelle loro vite finanziarie.

Accedi al rapporto qui e tieni gli occhi aperti per i futuri aggiornamenti della ricerca.

Barriere invisibili: Navigare nei servizi finanziari con un ITIN

Barriere invisibili: Navigare nei servizi finanziari con un ITIN

SCARICA

Il panorama finanziario americano è disseminato di barriere invisibili. Queste barriere assumono molte forme, tra cui punteggi di credito, conti bancari e requisiti di identificazione. Per milioni di persone in questo paese, quella barriera invisibile è un numero di identificazione del contribuente individuale o un ITIN. Gli ITIN sono numeri di nove cifre rilasciati alle persone che pagano le tasse, ma che non hanno diritto a un numero di sicurezza sociale (SSN). Vengono rilasciati a una varietà di persone, compresi gli investitori internazionali, gli studenti e i coniugi negli Stati Uniti con visto e gli immigrati. Il Tesoro degli Stati Uniti ha emesso oltre 23 milioni di ITIN negli ultimi dieci anni. Solo nel 2015, oltre 4,3 milioni di persone hanno pagato le tasse con un ITIN, per un totale di oltre $13,7 miliardi.

Molti fornitori di servizi finanziari citano l'SSN come unica forma accettabile di identificazione. Non c'è nessun regolamento bancario che dice che un SSN è necessario o l'unica forma di identificazione accettabile. Ma questi requisiti di default, in effetti, diventano barriere per accedere ai servizi finanziari, inviando un chiaro messaggio alla comunità: Se non avete un SSN, per favore non fate domanda.

Qui al MAF, serviamo molte persone che le istituzioni finanziarie tradizionali trascurano, comprese le persone che richiedono servizi finanziari con un ITIN. In questo rapporto pilota, stiamo raggiungendo il nostro ricco set di dati clienti per capire come i nostri clienti con ITIN navigano le loro vite finanziarie. Anche se non si tratta di un campione nazionale, la nostra analisi fornisce spunti importanti per i fornitori, i sostenitori e i responsabili politici.

SCARICA

MISSION ASSET FUND IS A 501C3 ORGANIZATION

TERMS OF USE   |   PRIVACY   |   CONTACT

Copyright © 2022 Mission Asset Fund. All Rights Reserved.

Italian