Autore: Kelsea McDonough

Incontra il consiglio consultivo di Adelante


Questo gruppo di appassionati sostenitori del MAF sta raccogliendo fondi e amici per la giustizia

Alla fine del 2016, al MAF si è formato un gruppo entusiasmante: il Consiglio consultivo di Adelante (AAC) è il primo comitato in assoluto del MAF dedicato esclusivamente a sfruttare il meglio della raccolta fondi e delle risorse di marketing per raccogliere sostegno per i programmi del MAF e, cosa più importante, per aumentare la consapevolezza sui problemi che affrontano le persone che vivono nell'ombra finanziaria.

I sette membri dell'AAC sono professionisti appassionati della Bay Area, ognuno dei quali porta una serie unica di abilità e competenze. Sono uniti dalla convinzione condivisa che tutti meritano un'opportunità di libertà finanziaria. I membri dell'AAC collaborano con il team del MAF per sostenere le iniziative di raccolta fondi, fornire consigli strategici e fungere da ambasciatori del lavoro e della missione del MAF.

Unitevi a noi nel dare il benvenuto al Consiglio Consultivo Adelante nella famiglia MAF! Se sei interessato a diventare un membro dell'AAC, contatta kelsea@missionassetfund.org. Ci piacerebbe sentire la tua opinione.

Continuate a leggere per conoscere alcuni di questi nuovi ambasciatori MAF e scoprire perché si sono uniti all'AAC.

Sally Rothman - Direttore delle operazioni di Wanelo

"Ho aderito al MAF perché credo che tutti meritino pari opportunità finanziarie. Alcune comunità, in particolare le famiglie a basso reddito e immigrate, sono attualmente escluse dal mercato finanziario. Il lavoro che fa il MAF è cruciale per costruire opportunità e un campo di gioco equo per tutti".

Jessica Leggett - CEO di Seven & Gold LLC

"Spero di aiutare a diffondere la notizia dell'incredibile lavoro che sta facendo il MAF e a far crescere i nostri sostenitori in modo da poter espandere e approfondire il nostro impatto".

Cyana Chilton, analista di investimenti azionari al Capital Group

"Mi sono iscritto perché sono ispirato dal lavoro del MAF e vorrei partecipare a rendere il nostro sistema finanziario più inclusivo".

Peter Meredith - Consulente di marketing e raccolta fondi

"Credo che l'innovazione sia essenziale per creare un mondo più giusto. Non vedo l'ora di aiutare MAF a costruire la sua base di sostegno in modo che possa espandere il suo lavoro pionieristico".

Dave Krimm - Presidente di Noe Valley Advisors

"Sono entrata a far parte del MAF perché sono appassionata dell'impatto positivo che i microprestiti possono avere per le famiglie e gli individui a basso e medio reddito, in particolare nelle comunità di immigrati. Sono entrata a far parte dell'AAC per aiutare ad ampliare e rafforzare il raggio d'azione del MAF verso i donatori individuali e per dare forma alle nostre comunicazioni in un momento in cui le comunità a basso reddito e di immigrati sono sottoposte a una pressione straordinaria. Ora più che mai, i servizi finanziari del MAF possono essere una risorsa critica".

Molte grazie a tutti i membri del nostro Consiglio Consultivo Adelante. Un ringraziamento speciale a Sally Rothman per aver contribuito al contenuto di questo articolo.

Campione sotto i riflettori: Incontra Gaby Zamudio


È una sviluppatrice bilingue di UI e una professionista del ping pong che è appassionata di usare la tecnologia per il bene.

Incontra Gaby Zamudio, una sviluppatrice bilingue specializzata in UI e una persona positiva e socievole che è sempre alla ricerca di opportunità per utilizzare le sue competenze tecniche per sostenere le organizzazioni non profit locali. Gaby è la co-fondatrice di Creativo Meraki, una comunità per donne imprenditrici e un ex sviluppatore di Thoughtworks. Dal 2016, è membro del Technology Advisory Council (TAC) del MAF, un gruppo di professionisti delle principali aziende tecnologiche della Bay Area che forniscono leadership, consigli e suggerimenti per aiutare il MAF a utilizzare la tecnologia per soddisfare al meglio le esigenze finanziarie dei consumatori a basso reddito.

Abbiamo avuto l'opportunità di sederci con Gaby e imparare di più su ciò che la spinge a sostenere la MAF.

MAF: Ci parli di lei. Hobby, interessi, passioni?

GZ: Ho una formazione da sviluppatore e designer di UI e amo trovare modi creativi per visualizzare dati e informazioni. Recentemente ho avuto l'opportunità di servire come assistente didattico in un corso di sviluppo front-end alla General Assembly qui a San Francisco.

Un fatto divertente che la maggior parte delle persone non sa di me è che ho giocato a ping pong crescendo, e ho avuto la possibilità di rappresentare la mia regione alle gare. Di solito ero l'unica donna a partecipare, il che mi ha preparato per l'industria tecnologica, dove spesso ho un'esperienza simile.

MAF: Quali problemi la spingono ad agire?

GZ: In primo luogo, la giustizia sociale è sempre stata importante per me. Sono cresciuto durante un periodo di conflitto interno in Perù, quando c'erano due potenti partiti terroristi, quindi era un periodo pericoloso. Molte persone sono scomparse. Mia madre lavorava per un'organizzazione per i diritti umani e mio padre era un sociologo e un attivista. Mia madre ci metteva tanto nel suo lavoro. Da bambino, ricordo che avrei voluto vederla di più, e poi aprii il mio cuore per rendermi conto che forse altre persone avevano più bisogno di mia madre che di me. Mi sentivo in conflitto perché, a differenza di molti altri, avevo cibo e un posto sicuro per dormire. Ma avrei potuto facilmente trovarmi nella loro posizione. Questa esperienza ha formato il mio impegno a creare un mondo socialmente ed economicamente più giusto.

In secondo luogo, ho molto a cuore i diritti degli immigrati. Mi sono trasferita negli Stati Uniti dal Perù da sola all'età di 19 anni, quindi posso capire l'esperienza degli immigrati in questo paese.

Infine, sono appassionato dell'ambiente. Crescendo in una città mineraria, ho visto come queste industrie contaminano le nostre comunità. Se non proteggiamo il nostro ambiente, non saremo in grado di fare progressi su altre questioni come la giustizia sociale e l'istruzione.

MAF: Cosa l'ha spinta a partecipare al MAF?

GZ: Ho sentito parlare per la prima volta di MAF attraverso un amico che aveva partecipato a un Lending Circle, e ho subito riconosciuto la pratica. In Perù, molte persone partecipano a panderos per risparmiare denaro per grandi acquisti, mentre sono responsabili di un gruppo. Mi piace come MAF collega la pratica del risparmio in un gruppo con la costruzione del credito e l'educazione finanziaria.

Quando mi sono trasferito negli Stati Uniti da solo, il sistema finanziario qui era completamente nuovo per me. Non sapevo cosa fosse il credito.

Quando ho iniziato l'università, era confuso navigare nel processo dei prestiti studenteschi. Avrei potuto facilmente prendere più prestiti di quelli necessari e finire in un buco da cui non potevo uscire. Per fortuna non è successo. Ma la mia esperienza mi ha insegnato che tutti - non solo gli immigrati - possono beneficiare di maggiori informazioni e strumenti per navigare nel sistema finanziario.

Alcuni anni dopo aver conosciuto il MAF, un amico mi ha suggerito di dare un'occhiata al nuovo Technology Advisory Council (TAC) del MAF. Le organizzazioni non profit di solito non hanno le stesse risorse per la tecnologia che hanno le aziende a scopo di lucro, e sono onorato di usare la mia esperienza tecnica per aggiungere alla capacità tecnologica del MAF e aiutare a creare un impatto maggiore.

MAF: Perché investi il tuo tempo e le tue capacità nel lavoro che facciamo insieme?

GZ: Per me, si tratta di dare potere alle persone. Alla prima riunione del TAC, ho avuto la possibilità di incontrare Luis, che ora possiede D'maize, un ristorante salvadoregno a San Francisco. Un prestito del MAF ha permesso a lui e a sua moglie di costruire un punteggio di credito e poi di accedere a prestiti più grandi per far crescere la loro attività. Alla fine hanno assunto personale della loro comunità, e ora restituiscono donando il catering per gli eventi di loro figlio.

Spero di essere un granito de arena (granello di sabbia) che sostiene questo incredibile effetto di increspatura.

MAF: Cosa non vedi l'ora di fare nei prossimi mesi nel nostro lavoro insieme?

GZ: Non vedo l'ora di sostenere lo sviluppo dell'App Lending Circles e di vedere la versione finale quando sarà pronta. Mi sento orgoglioso di aver contribuito alla progettazione di questa app unica nel suo genere. Spero che il team MAF si senta altrettanto orgoglioso! Sono anche entusiasta di riflettere su ciò che abbiamo imparato da questo processo mentre andiamo avanti con altri prodotti tecnologici.

Professionisti FinTech e difensori dei consumatori


Incontra i quattro nuovi appassionati membri del consiglio di amministrazione del MAF: Alex, Cara, Lissa e Sagar

MAF è entusiasta di dare il benvenuto a quattro nuovi membri del nostro Consiglio di amministrazione! Essi portano una ricca esperienza in legge, tecnologia finanziaria, difesa dei consumatori e affari. Continuate a leggere per saperne di più su questi leader ispiratori e su ciò che motiva il loro lavoro.

Incontrare Alexandra

Prima di entrare nel suo attuale studio legale come Partner di Servizi Finanziari e leader del team FinTech, Alexandra ha lavorato come Senior Counsel nell'Ufficio di diritto e politica della CFPB.

Alexandra ha imparato il potere delle pratiche di prestito informali in tenera età mentre cresceva a Monterrey, in Messico.

Sua nonna, una proprietaria terriera, organizzava tandas per aiutare gli inquilini a permettersi l'affitto e altre spese.

Alexandra ricorda di aver assistito in prima persona a come la capitale da tandas ha aiutato le persone a coprire le spese mediche, le riparazioni dell'auto e altre spese impreviste. È ansiosa di portare la sua formazione legale, l'esperienza nella protezione dei consumatori e il profondo legame personale con i prestiti equi al suo ruolo con la MAF.

Incontra Cara

Come avvocato aziendale per Dropbox, Cara porta una preziosa esperienza in ambito legale, finanziario e tecnologico al suo ruolo di membro del consiglio. Prima di Dropbox, ha ricoperto il ruolo di vicepresidente e consigliere presso BlackRock, dove si è specializzata in veicoli di investimento alternativi e ha fornito consulenza su questioni legali, normative e aziendali generali.

Cara ha un'esperienza stimolante nel far leva sulle sue capacità e competenze nell'interesse della giustizia.

Da quando è diventata avvocato, ha fornito pro bono servizi legali per l'immigrazione a molte delle stesse comunità che fanno parte della rete Lending Circles del MAF.

Quando le è stato chiesto cosa l'ha attirata al MAF, ha condiviso: "Quello che vedo nel MAF mi entusiasma profondamente: un'organizzazione che ha già trovato un modo sostenibile, elegante ed efficace per favorire l'inclusione finanziaria delle comunità più bisognose".

Incontrare Lissa

Con 12 ricchi anni di esperienza come consulente di gestione alla McKinsey, Lissa è appassionato di tutto ciò che riguarda i team: coltivare e trattenere il talento, adattarsi al cambiamento e costruire una cultura mirata. Come co-leader di OrgSolutions di McKinsey, che fornisce ai clienti tecnologie di progettazione innovative e analisi avanzate per aiutarli a prendere le migliori decisioni per le loro organizzazioni.

Lissa condivide che è stata a lungo dedicata ad affrontare la disuguaglianza di reddito e di beni alle sue radici.

Nell'ultimo anno, si è trovata sempre più appassionata nel difendere l'idea di un'America inclusiva.

Vede un grande potenziale nel modello Lending Circles di MAF, che descrive come "potente e semplice allo stesso tempo".

Incontra Sagar

Un esperto professionista della tecnologia e della finanza con una passione per la giustizia sociale, Sagar attualmente dirige la strategia e le operazioni presso Salesforce. Oltre alle sue conoscenze tecnologiche, porta una preziosa esperienza come ex membro del consiglio di amministrazione di Big Brothers Big Sisters a Chicago.

La sua passione per l'inclusione finanziaria deriva dalla storia di immigrazione della sua famiglia.

Quando i suoi genitori sono arrivati negli Stati Uniti dall'India, avevano pochi risparmi e nessuna storia di credito, e hanno lottato per arrivare a fine mese.

È stato il generoso aiuto degli amici di famiglia che li ha aiutati a rimettersi in piedi e a cominciare a costruirsi un futuro. Sagar sa che una forte rete sociale può fare o rompere la capacità di qualcuno di prosperare, e lui vede il suo ruolo con MAF come un'opportunità per costruire quella rete per gli altri.

Siamo lieti di dare il benvenuto ad Alexandra, Cara, Lissa e Sagar nel consiglio del MAF!

Siamo grati a loro per aver prestato le loro competenze e talenti per aiutarci a portare il nostro lavoro al livello successivo. ¡Adelante!

Champion spotlight: ecco Jessica Leggett


È una donatrice del MAF e membro del consiglio di amministrazione che porta passione e creatività in tutto ciò che fa.

Segui la nostra serie Champion Spotlight, dove ti presentiamo i nostri grandi investitori sociali e onoriamo le loro azioni per sostenere l'empowerment finanziario attraverso la costruzione del credito.

Incontra Jessica Leggett, un investitore e imprenditore esperto e competente. Originaria del Texas, Jessica ha trascorso 15 anni investendo in immobili commerciali a New York City, mentre nel suo tempo libero sosteneva diverse organizzazioni educative orientate ai giovani. Quando lei e la sua famiglia si sono trasferiti nella Bay Area due anni fa, ha combinato la sua passione per il servizio con le sue aspirazioni di carriera, fondando Seven + Gold LLC, una piattaforma di investimento basata sulla missione che fornisce capitale e servizi di consulenza strategica alle aziende in fase iniziale.

Una donatrice dedicata, Jessica è entrata a far parte del consiglio di amministrazione del MAF nell'estate del 2016. È anche co-presidente dell'Adelante Advisory Council del MAF, un gruppo di innovatori della Bay Area che aiutano a raccogliere sostegno finanziario e consapevolezza per il MAF.

Abbiamo avuto la possibilità di sederci con Jessica per parlare con lei del suo percorso professionale e di cosa la spinge a fare il lavoro che fa.

MAF: Ci parli di lei. Hobby, interessi, passioni?

JL: Sostenere l'impatto sociale è una pietra miliare per la mia famiglia, che si tratti di fare volontariato nella classe dell'asilo di mio figlio, servire pasti ai bisognosi o investire in aziende orientate alla missione. Concentrandomi sull'innovazione sociale, il mio obiettivo è quello di lasciare un'eredità positiva ai miei figli e alle generazioni future. Provo anche grande soddisfazione nelle arti creative e nel design in qualsiasi forma - che si tratti di sforzi personali come la ceramica, il design della casa, o anche di godere di spazi bellissimi come la mia caffetteria locale! Amo anche stare all'aperto e soprattutto essere vicino all'acqua, quindi mi piace fare escursioni, pescare con la mosca e andare in barca. L'energia e il ritmo della città mi hanno davvero aiutato ad apprezzare il contrasto e l'importanza di stare all'aperto.

MAF: Quali problemi la spingono ad agire?

JL: Per me, tutto si riduce a creare opportunità per tutti. Voglio aiutare a risolvere i problemi sistemici che creano svantaggi per alcune comunità. All'interno di questo costrutto, mi sono concentrato su alcune questioni principali. Primo, l'inclusione economica: assicurarsi che tutti abbiano accesso alle opportunità di vivere una buona vita e una rete di sicurezza per gli inevitabili ostacoli sulla strada. Secondo, l'istruzione: assicurarsi che ogni bambino abbia accesso a programmi di studio adeguati all'età e ad ambienti di apprendimento con risorse adeguate. Molte aree all'interno delle nostre comunità sono gravemente limitate nelle risorse, mettendo i bambini in una posizione di svantaggio. Terzo, l'ambiente: ridurre al minimo il nostro impatto sulle risorse naturali e identificare i modi in cui possiamo assumerci la responsabilità di migliorare il nostro mondo.

MAF: Cosa l'ha spinta a partecipare al MAF?

JL: Poco dopo che la mia famiglia si è trasferita a San Francisco, ho parlato con il team esecutivo di MAF a un evento di incontro del consiglio di amministrazione di Tipping Point Community. Uno dei miei obiettivi era quello di entrare nel consiglio di un'organizzazione piccola ma d'impatto, con il potenziale di crescere e servire i clienti in tutto il paese. Sono stata molto attratta dall'attenzione dell'organizzazione sulla creazione di un cambiamento a livello di sistema con un'ampia scalabilità. Sono stata attratta dalla portata nazionale e dall'approccio scalabile di MAF, e ho apprezzato la professionalità dello staff di MAF e l'approccio basato sui dati per creare impatto sociale. Entrare a far parte del consiglio è stato perfetto!

MAF: Cosa non vedi l'ora di fare nei prossimi mesi nel tuo lavoro con il MAF?

JL: Sono entusiasta di vedere come il MAF continua a rispondere ai bisogni sempre mutevoli dei suoi elettori, come lo sviluppo di prodotti innovativi per affrontare la crisi attuale della comunità di immigrati.

Non vedo l'ora di vedere il MAF continuare a sfidare lo status quo e creare un impatto più ampio e profondo. Sono davvero orgoglioso di far parte di questa fantastica organizzazione.

MISSION ASSET FUND È UN'ORGANIZZAZIONE 501C3

Copyright © 2022 Mission Asset Fund. Tutti i diritti riservati.

Italian