Passa al contenuto principale

CAFFÈ CON MAF
EPISODIO 4

Stessa tempesta, barche diverse

LUGLIO 2022

  • EPISODIO 4

    Ad ogni passo, partner fidati si sono presentati insieme a MAF per sostenere studenti, lavoratori e famiglie di immigrati lasciati fuori dagli aiuti federali durante la pandemia. La loro collaborazione ci ha permesso di raggiungere più persone con un'assistenza in denaro fondamentale, facendo sentire le persone viste e ascoltate. 

    In questo episodio, Alex Altman si siede con uno di quei partner, April Yee, Senior Program Officer a Fondazione College Futures. Leader nello spazio dell'istruzione superiore, College Futures Foundation ha collaborato con MAF e altri per lanciare il Fondo di sostegno d'emergenza per gli studenti del California College. Alex e April condividono intuizioni sul modo in cui la pandemia ha avuto un impatto sugli studenti universitari e discuti di quanto appreso dalla nostra collaborazione per fornire sovvenzioni in denaro $500 agli studenti universitari della California a basso reddito.

  • La seguente conversazione è stata modificata per lunghezza e chiarezza.

    ROCIO: Benvenuti a Cafecito con MAF. Un podcast su come presentarsi, fare di più e fare meglio per le persone. La nostra missione è aiutare le persone a diventare visibili, attive e di successo nelle loro vite finanziarie. Unisciti a noi!

    ALESSIO: Salve a tutti! Mi chiamo Alex Altman e sono il direttore della filantropia di MAF e il tuo conduttore di podcast per l'episodio di oggi. All'inizio di questa stagione, abbiamo condiviso con voi storie che potrebbero essere in contrasto con ciò che state ascoltando nei notiziari mainstream. Invece di parlare di come sta andando bene il paese mentre le famiglie pagano i debiti e accumulano risparmi, stiamo raccontando un'altra storia, la storia di coloro che sono rimasti fuori dagli aiuti alla crisi.

    DIANA: Ho nipoti e giovani adulti a cui mancava quel sistema di supporto. Perché da adulto sai come "adulto". Ma quando stai passando da adolescente a giovane adulto, hanno bisogno di quel supporto là fuori. E mi sento come se ci fosse un'organizzazione come voi ragazzi, che si concentra sui ragazzi che escono dal liceo, è allora che siete un po' persi.

    Collaborare insieme nei primi giorni della pandemia

    ALESSIO: Molti studenti universitari, in particolare gli immigrati di prima generazione a basso reddito, vanno all'università come un modo per spezzare il ciclo della povertà, non solo per se stessi ma anche per le loro famiglie. Ma come ha dimostrato la pandemia di COVID-19, quel percorso non è sempre così facile, soprattutto quando vieni sistematicamente escluso da risorse cruciali. 

    Unisciti a me oggi per parlare di più dell'esperienza degli studenti di istruzione superiore durante il COVID-19 è April Yee, dal Fondazione College Futures. Ciao, aprile, benvenuto!

    APRILE: Grazie. Ciao Alex! È bello vederti.

    ALESSIO: Quindi, tanto per iniziare, forse per raggiungere il livello stabilito, MAF e College Futures lavorano insieme da circa due anni, da quando è iniziata la pandemia. Puoi fornire un contesto per quella partnership?

    APRILE: Sicuro. Sai quando è iniziato il COVID, che immagino sembri un'era diversa ora, sembrava che stesse emergendo una crisi a breve termine. La nostra CEO della College Futures Foundation, Monica Lozano, in coordinamento con il board, era davvero interessata a quello che possiamo fare immediatamente. Come possiamo aiutare?

    E dopo aver avuto alcune conversazioni con persone a livello statale, la decisione presa è stata che la filantropia avrebbe potuto fornire un sostegno a breve termine agli studenti. Ci sarebbe voluto del tempo prima che lo stato mettesse in fila le sue anatre, il governo federale - tutto questo - ma potremmo fornire un po' di quell'aiuto immediato e a breve termine agli studenti.

    E così ha contattato José, il tuo fondatore e CEO, data la loro precedente collaborazione con studenti privi di documenti e ha chiesto se c'era un'opportunità di collaborazione data l'esperienza di MAF nel fornire supporto alle persone nella comunità. Ed è lì che noi iniziato a lavorare insieme.

    ALESSIO: Ricordo la prima volta che ci siamo sentiti da Monica. Voglio dire, era a marzo, giusto? Eravamo appena entrati in isolamento e in qualche modo non avevi davvero un'idea di cosa sarebbe successo. Sapevamo solo che le cose sarebbero cambiate, in un certo senso dovevamo - per gli studenti universitari, per i lavoratori, per tutti - la vita sarebbe cambiata, la vita sarebbe cambiata dall'oggi al domani. 

    E quindi, come possiamo – come hai detto tu – mentre aspettiamo il governo, mentre vediamo cosa succede, come possiamo muoverci rapidamente per colmare alcune delle lacune che emergono?

    APRILE: La gente si è appena iscritta abbastanza rapidamente. Penso che sia una testimonianza del ruolo di College Futures nel campo e del nostro impegno di lunga data nei confronti degli studenti in California. Ma anche molti dei nostri partner finanziatori erano tipo: fantastico, è qualcosa che non dobbiamo coordinare e capire! Erano preoccupati per questo, erano preoccupati anche loro. 

    Ed è stato davvero fantastico poter mettere in comune queste risorse, snellire quello che in genere non è un processo facile nella filantropia. Non avremo bisogno di diversi tipi di processi, quindi è stato stimolante vedere come potremmo essere tutti agili, agire velocemente e portare a termine. 

    Il tremendo bisogno

    ALESSIO: Quindi lascia che ci riporti indietro. Quindi, in definitiva, attraverso questa partnership, abbiamo poco più di $3 milioni per fornire sovvenzioni. E forniremmo assistenza in contanti $500, senza alcun vincolo, quindi gli studenti possono usarlo come vogliono perché in parte sappiamo che gli studenti avranno sfide diverse. 

    E poi abbiamo lanciato il fondo. E in parte perché College Futures ha svolto un lavoro così incredibile di rete attraverso i sistemi, abbiamo avuto 66.000 studenti che hanno presentato domanda nelle prime 24 ore. Dove vai da lì?

    APRILE: Voglio dire che mi fa ancora male il cuore in questo momento a sentire. È sbalorditivo e ti dice solo la profondità del bisogno. E ora con una certa distanza tra quel momento e qui, parliamo di... perché è così... come raggiungiamo gli studenti? Abbiamo tutte queste risorse per gli studenti, lo stato fornisce -. E perché non lo prendono? 

    C'è qualcosa nell'assenza di vincoli, nella bellissima interfaccia e nel modo in cui poni le domande. E onestamente, penso che una componente importante sia stata il modo in cui queste informazioni sono state trasmesse attraverso relazioni di fiducia, che provenissero da organizzazioni senza scopo di lucro o dai segmenti, ma avere quel tipo di risposta nelle prime 24 ore è in qualche modo un successo, ma in altri modi, è stato straziante. 

    Come il COVID-19 ha cambiato la realtà degli studenti

    ALESSIO: Sì, lo sento assolutamente. Forse potremmo dedicare qualche minuto solo a parlare di come la pandemia ha avuto un impatto sugli studenti e di come ha cambiato le loro realtà. Puoi condividere un po' di ciò che hai sentito dagli studenti o di ciò che hai imparato su come stanno affrontando la pandemia? 

    APRILE: Non c'è modo di sottovalutare o sopravvalutare quanto questo abbia cambiato le loro vite. Alcuni potrebbero avere o meno computer portatili e Wi-Fi potente. Abbiamo sentito molte storie su come gli studenti stavano cercando di continuare i loro corsi sui loro telefoni, sui loro smartphone: questo è il loro modo principale. O andare al campus o nelle biblioteche pubbliche o nei parcheggi per provare ad attingere al Wi-Fi per finire i compiti. È influenzato: era una specie del primo semestre e penso che nel tempo abbiamo visto un calo delle iscrizioni e la gente che ha deciso se prendersi un semestre o un anno di ferie. O semplicemente per non fare domanda in primo luogo se provengono dalle scuole superiori. È successo. Quando sono in grado di accedere, l'idea di connettersi con docenti e compagni di classe online ha completamente cambiato l'esperienza di apprendimento. L'idea di avere la fotocamera accesa e cosa significa. Ed essere in grado di avere conversazioni laterali o uscire con qualcuno o flirtare o fare amicizia. 

    ALESSIO: I pilastri dell'esperienza universitaria!

    APRILE: Sì! Vuoi andare a prendere un caffè? O mi sono perso quella nota! O non ero in classe ieri. Ne perdi molto nello spazio virtuale. E così abbiamo sentito dagli studenti che è stato davvero difficile, in ogni modo possibile, davvero, davvero difficile.

    ALESSIO: Sai con cui avevamo parlato Taryn. Ha detto che dopo la chiusura delle lezioni, aveva portato i suoi gemelli all'asilo nido del campus. Stavano mangiando nel campus. E quindi, con le classi che cambiano a distanza, non solo ora sta cercando di capire le classi a distanza, ma cosa fai con l'assistenza all'infanzia? Come si diventa ora genitori a tempo pieno oltre a prendere lezioni? 

    Quindi c'è così tanto di quella sfumatura e dimensionalità. E penso che questo sia ciò che la crisi ha davvero sollevato: non tutti hanno vissuto gli ultimi due anni allo stesso modo.

    APRILE: Giusto. Ho sentito persone dire: "Stiamo affrontando tutti la stessa tempesta, ma siamo su barche molto diverse". Quando pensiamo a chi i ricercatori possono contattare oa chi i college portano per i focus group. Gli studenti che hanno tempo per questo o che hanno le relazioni per essere invitati spesso non sono gli studenti più bisognosi perché quegli studenti si affrettano a prendere i loro figli dall'asilo o al loro prossimo lavoro. 

    Uno dei titoli più importanti è che gli studenti sono radicati nelle famiglie, siano essi capifamiglia o adulti che aiutano i loro genitori, sono radicati nelle famiglie. Questa nozione di studenti individuali - le istituzioni spesso pensano all'FTE - è un'iscrizione a tempo pieno quando contano i loro numeri - non è di chi stiamo parlando. Non stiamo parlando di FTE, non stiamo nemmeno parlando di studenti, penso che stiamo parlando di esseri umani e famiglie - persone. I dati che hai raccolto attraverso i sondaggi e l'intera esperienza, penso che sia uno dei più grandi risultati: come sono interconnessi gli studenti con le loro famiglie. 

    Un quadro di equità finanziaria

    ALESSIO: Sì, assolutamente, e questo è stato un obiettivo così importante durante questi sforzi di soccorso: gli studenti che abbiamo raggiunto e il sondaggio per il quale abbiamo raccolto le risposte non è un sondaggio rappresentativo di tutti gli studenti in tutto lo stato. Destra? Come hai detto, usando questo quadro di equità finanziaria, ci siamo concentrati sugli studenti che hanno dovuto affrontare barriere sistemiche, che sono DACAmented, che sono giovani affidatari, che non hanno necessariamente lo stesso sistema di supporto degli altri studenti, che hanno perso reddito, lavoro e che stavano affrontando tensioni, o loro stessi si erano ammalati di COVID o stavano sostenendo i membri della famiglia, come abbiamo appena parlato con Taryn.

    Sai che una delle cose che si è distinto in modo piuttosto netto è che gli studenti che avevano persone a carico che stavano navigando in questa transizione lo erano più propensi a segnalare che avevano difficoltà ad accedere allo spazio o alla tecnologia di cui avevano bisogno. Avevano più difficoltà a soddisfare i bisogni primari e avevano il doppio delle probabilità di arrivare in ritardo con l'affitto. Avevano tre volte più probabilità di utilizzare un prestito con anticipo sullo stipendio per coprire i bisogni. Perché i loro bisogni sembravano molto diversi da - sai - questo profilo studentesco tradizionale di cui parliamo. 

    Impara da questa partnership

    APRILE: Un altro motivo per cui sono così grato e orgoglioso di questa partnership è che la tua esperienza e le tue intuizioni nella comprensione della vita finanziaria delle persone sono un'enorme aggiunta al quadro di alto livello delle finanze. 

    Il nostro obiettivo tipicamente, in questo settore, ha a che fare con: 'sei a basso reddito?' — Sto facendo preventivi aerei in questo momento — come definito da idonei per le sovvenzioni Pell. Questa è la misura. 

    Ma pensare al reddito, pensare al patrimonio, pensare alle persone a carico, pensare alle ore perse se sei un lavoratore orario. Hai appena fornito molte più sfumature alla mia comprensione di cosa intendiamo quando pensiamo all'equità in relazione alla povertà e alla stabilità finanziaria, alla fiducia finanziaria - questo è stato un argomento di cui abbiamo parlato molto nel corso degli ultimi anni. 

    Sono davvero grato per l'apprendimento. Penso che ci sia molto da continuare a esplorare. Ma non è il modo in cui gli istituti di istruzione superiore in genere pensano ai bisogni degli studenti, o li considerano come genitori o figli adulti che sostengono altri membri delle loro famiglie.

    ALESSIO: Voglio riportarci a riflettere. Quindi, mentre stanno avvenendo questi cambiamenti, mentre College Futures e MAF hanno collaborato a questo lavoro negli ultimi due anni, cosa abbiamo imparato? In particolare quando pensiamo di dare denaro alle persone, dare denaro agli studenti per coprire tutto ciò di cui hanno bisogno e riconoscere - ancora una volta fidandoci degli studenti - che sanno di cosa hanno bisogno meglio e riconoscendo che sarà complesso e cambierà in base alla situazione di ogni studente . Cosa hai sottratto al fondo di emergenza in contanti a cui abbiamo collaborato?

    APRILE: Sai che ci ho pensato, perché è il mio lavoro. Penso che siamo già in questo spazio in cui stiamo cercando di uscire dall'educazione superiore essendo quest'isola - come parte di questo spazio d'élite nel nostro sociale - nella nostra società, è da solo. E soprattutto con l'istruzione superiore pubblica - questo è ciò su cui mi sto concentrando - come pensiamo all'istruzione superiore come parte del tessuto di una società? Come parte di un collegamento con altre agenzie statali o agenzie pubbliche che sono qui per sostenere uno stato, il popolo di uno stato. Questa è una specie di sfondo di ciò a cui stavo pensando in termini di istruzione superiore collegata al K-12, ma non solo al K-12, a CalFresh e agli altri tipi di enti pubblici nello stato. 

    Questo mi ha fatto iniziare a pensare alla nostra partnership e a quanto c'è da imparare al di fuori della scuola superiore. La nostra partnership è un perfetto esempio della nozione di aiuto finanziario e di pensare alla povertà e alla ricchezza come definite solo come ammissibili Pell/Pell. E le tue intuizioni e competenze hanno fornito questa comprensione molto più ampia e molto più sfumata della vita finanziaria degli studenti. 

    E questo è il tipo di partenariato che penso che dobbiamo davvero continuare a costruire affinché il sistema di istruzione superiore funzioni meglio per gli studenti. Non possiamo solo avere istituzioni nella loro bolla, che cercano di lavorare con gli studenti, ma in realtà lavorare con partnership basate sulla comunità per capire come soddisfare i bisogni di una comunità in modi che non necessariamente le istituzioni possono fare da sole. 

    I sacrifici e le strategie che hanno fatto sono stati un altro asporto. L'inquadratura intorno a entrambi era importante per me. Spesso si parla della popolazione che serviva questo fondo ed era considerata la più bisognosa. Eppure sono così pieni di risorse, sono così resilienti, lo stanno scoprendo.

    Piccole somme fanno una grande differenza

    APRILE: C'è qualcosa nei soldi. Cinquecento dollari non sono — sono importanti — ma non cambieranno il percorso di vita degli studenti. A meno che non si sappia mai, forse un'auto si è rotta ed è cambiato se fossero in grado di continuare a lavorare o meno, cose del genere. A volte piccole quantità possono davvero fare una grande differenza. 

    Il punto è che abbiamo sentito dai sondaggi che spesso era più, quasi simbolico. Ha affermato la convinzione dei destinatari nella loro capacità di andare avanti. E quindi penso che uno dei grandi vantaggi della nostra partnership - e darò credito a te e a José per sempre - riguardi il concetto di fiducia, stabilità e perché è importante. Sembra un po' effimero in termini di "Ti senti sicuro del futuro?" Ma è così, è importante. Lo ha dimostrato la ricerca. E si allinea con altre ricerche là fuori e anche con le mie esperienze sul campo. 

    Quell'investimento nella fiducia degli studenti in se stessi e nel futuro - il nostro CEO di College Futures afferma che siamo nel business della speranza nella filantropia - è davvero quello. Gli aiuti di emergenza, questi piccoli dollari possono aiutare a cambiare la vita delle persone in questo tipo di modi, possono aiutarli a spingerli avanti quando le cose sembrano davvero difficili. E farli sentire come se non fossero tutti soli.

    ALESSIO: Bene, meraviglioso. Grazie mille, aprile. Apprezziamo davvero che ti unisci a noi e parli con noi oggi.

    APRILE: È un piacere e sono così grato per questa collaborazione.

    ROCIO: Grazie per aver ascoltato Cafecito con MAF. Assicurati di iscriverti al nostro podcast su Spotify, Apple o ovunque tu ascolti i podcast, così puoi guardare il prossimo episodio non appena viene pubblicato.

    E assicurati di seguirci online se vuoi saperne di più sul nostro lavoro, partecipare a un corso gratuito di educazione finanziaria o ricevere più notizie e aggiornamenti su Cafecito con MAF. Siamo su missionassetfund.org e su Twitter, Instagram e Facebook.