Passa al contenuto principale

Luis e Zenaida: una famiglia di chef

Un programma di lavoro estenuante ha motivato Luis e Zenaida a immaginare un futuro diverso per se stessi. Lending Circles li ha aiutati ad arrivarci.

Zenaida e Luis hanno reagito diversamente quando hanno scoperto che Zenaida era incinta. Mentre Luis versava lacrime di gioia, Zenaida si preoccupava delle nausee mattutine.

“Ma a Luis è successo di tutto. Aveva sonno, era stanco, stava male – io stavo bene!” lei disse.

La coraggiosa coppia di trentenni di El Salvador ha avuto esperienze molto diverse con i loro padri. Luis non ha mai conosciuto veramente suo padre, mentre Zenaida sente ancora il dolore della morte di suo padre tre anni fa.

"Ero molto vicino a mio padre e volevo lo stesso per Luis e Mateo", ha detto.

Nel 2012, Luis si è ritrovato a lavorare ore brutali con poco tempo rimasto per suo figlio, Mateo. Lavorava spesso 14 ore al giorno destreggiandosi tra due lavori come chef. Zenaida sapeva che era solo questione di tempo prima che non ce la facesse più.

Una nuova idea imprenditoriale

Così, la coppia ha iniziato la propria attività, D'Mais Catering, nella speranza di trascorrere più tempo insieme come famiglia. Loro rapidamente appreso che avevano bisogno di credito per accettare ordini più grandi. Ma Zenaida non aveva precedenti creditizi perché pagava sempre le bollette in contanti.

Zenaida si è unita a un circolo di prestito e stabilito un punteggio di credito per la prima volta, un impressionante 750! Si è qualificata per un piccolo prestito da investire in un'auto per l'azienda e prevede di richiedere di più per investire in una cucina commerciale e una casa per la sua famiglia.

Ora, la coppia ha 8 dipendenti e organizza regolarmente eventi per aziende della Silicon Valley come Foursquare e ai festival gastronomici di San Francisco. Continuano a ispirarsi al figlio Mateo, che da grande vuole fare lo chef anche lui.

"Tutti hanno un sogno, ma a volte hai bisogno di aiuto", ha detto Luis. “Non siamo speciali. Lo abbiamo fatto con l'aiuto della nostra comunità”.