Passa al contenuto principale

MAF ha assegnato $45 milioni per sostenere le famiglie di immigrati durante la crisi COVID-19. Non è ancora abbastanza: il Congresso deve agire.

Basandosi sulla campagna nazionale di risposta rapida COVID-19 della MAF, il filantropo MacKenzie Scott ha assegnato MAF $45 milioni per fornire un soccorso diretto a coloro che sono stati più duramente colpiti dalla pandemia. Il generoso dono di MacKenzie Scott consente a MAF di continuare a fornire aiuti finanziari alle famiglie di immigrati escluse dal ricevere aiuto. Nell'ultimo anno, MAF ha già distribuito assistenza in contanti diretta a oltre 48.000 persone per aiutarli a superare la crisi e oggi l'organizzazione è pronta a fare ancora di più. 

Nonostante questi sforzi, la portata di una singola organizzazione come il MAF non è neanche lontanamente sufficiente per far fronte alla sconcertante devastazione finanziaria affrontata da milioni di famiglie immigrate rimaste fuori dagli aiuti federali. Abbiamo bisogno di una leadership e di un'azione a livello nazionale per assicurare che gli ultimi e i più piccoli facciano parte di una ripresa sostenibile.

Il Congresso ha fatto passi significativi negli ultimi mesi per espandere la rete di sicurezza quando le famiglie ne avevano più bisogno.

Il disegno di legge COVID del dicembre 2020 e il 2021 Piano di salvataggio americano ha esteso l'ultima serie di sgravi finanziari a più di 3 milioni di persone in famiglie a stato misto lasciate fuori dalla legge CARES del 2020. Eppure, si stima che 11 milioni le persone delle famiglie immigrate continuano a vedersi negata l'assistenza anche se tengono a galla l'economia con un lavoro essenziale.

"Come persona senza documenti che ha compilato le mie tasse per dodici anni, è stato difficile dover accettare che in tempi in cui lottiamo, non siamo in grado di ricevere nulla indietro". 

Juan, beneficiario della sovvenzione Rapid Response

Questa esclusione arriva in un momento in cui la nostra economia poggia sulle spalle di lavoratori essenziali che non possono accedere al supporto per resistere alla pandemia anche se stanno soffrendo tassi più alti di infezioni e morti di COVID. I lavoratori essenziali sono lavoratori immigrati e molti non hanno accesso ai soccorsi. Essi sono avere fame, cadendo indietro con l'affitto, mancante bollette mensili senza alcuna colpa da parte loro. 

Bisogna fare di più. 

Nell'affrontare questo momento di crisi, il Congresso deve far avanzare gli aiuti disperatamente necessari e includere tutti, indipendentemente dallo status di immigrazione. Nell'ultimo anno, abbiamo visto come i costi sanitari ed economici della pandemia di COVID-19 siano caduti in modo sproporzionato sugli emarginati, gli esclusi e gli invisibili. Il Congresso deve espandere il sostegno a tutti gli immigrati, mettendo l'equità davanti e al centro per dare sollievo agli ultimi e ai meno fortunati. Questo focus intenzionale sull'equità è il cuore del Fondo di Risposta Rapida del MAF, e il mezzo con cui l'organizzazione ha fornito quasi $30 milioni in assistenza diretta in denaro.

"Abbiamo passato 14 anni a costruire piattaforme scalabili, prodotti rilevanti e una rete nazionale di organizzazioni comunitarie per aiutare le famiglie a basso reddito e immigrate a migliorare la loro sicurezza finanziaria. Ora, stiamo usando la nostra piattaforma come tubi per distribuire efficacemente e con dignità le acque frizzanti del sollievo nelle mani dei più aridi, quelli che sono stati negati e dimenticati".

José Quiñonez, amministratore delegato del MAF

La capacità di MAF di agire e scalare rapidamente è il risultato diretto dei partner che hanno creduto e continuano a credere nella sua visione di sfruttare il meglio della tecnologia e della finanza al servizio di coloro che sono rimasti nell'ombra. Il loro sostegno continuo ha permesso a MAF di sperimentare nuovi modi di incontrare le persone dove sono, nella pienezza della loro complessità e della loro umanità. MAF sta ora espandendo il suo lavoro centrato sull'equità aiutando le famiglie a basso reddito e immigrate direttamente durante questa crisi senza precedenti. 

Il MAF elogia MacKenzie Scott per essersi presentato, con urgenza e convinzione, a fare di più per le famiglie relegate nell'ombra. Ora è tempo che il Congresso faccia lo stesso. 

Gli immigrati sono essenziali, rischiando le loro vite per mantenere il nostro paese a galla durante questa pandemia. 

Si sono fatti avanti per noi, e ora è il nostro turno di farsi avanti per loro. Se vogliamo davvero un percorso di recupero più permanente e prospero, il Congresso deve eliminare le barriere strutturali che hanno a lungo ostacolato la capacità delle persone di raggiungere il loro pieno potenziale economico. 

Oggi, abbiamo non una, ma cinque proposte sul tavolo che potrebbero aiutarci a raggiungerlo. Abbiamo proposte che fornirebbero uno status legale e protezioni a milioni di Dreamers, possessori di uno status temporaneo protetto (TPS), lavoratori agricoli e lavoratori essenziali e alle loro famiglie. Mentre queste proposte di legge possono essere i mattoni critici per andare avanti, non sono l'obiettivo finale. Il Congresso deve infine portare avanti l'U.S. Citizenship Act del 2021, che offre una riforma radicale che garantirebbe a 11 milioni di immigrati senza documenti un percorso verso la cittadinanza. 

Rimuovendo queste barriere di lunga data che hanno spinto milioni di persone nell'ombra, gli immigrati possono avere l'opportunità di ricostruire le loro vite finanziarie più pienamente e con dignità. Possono avere una stabilità finanziaria nelle loro vite per ricostruire la loro sicurezza finanziaria, e avere una possibilità di combattere in una ripresa post-pandemia. 

Il nostro lavoro è lungi dall'essere finito - è nostra responsabilità collettiva sollecitare i nostri rappresentanti ad agire immediatamente. Abbiamo bisogno di offrire sollievo e cittadinanza a tutti se cerchiamo veramente di ricostruire un mondo equo che funzioni per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.