MAF presenta a Dreamforce


Una conversazione con Jeremy Jacob, Product and Research Manager di MAF, offre uno sguardo dietro le quinte di Dreamforce 2014

MAF ha avuto una storia molto lunga e di successo con Salesforce, sia come community che come partner finanziario, quindi eravamo entusiasti di partecipare a diverse presentazioni alla conferenza Dreamforce di quest'anno. Una delle nostre sessioni è stata incredibilmente speciale, perché abbiamo dato un primo sguardo pubblico in assoluto alla nostra nuova piattaforma di prestito sociale basata su Salesforce.

Senza Salesforce, non saremmo stati in grado di creare la Social Loan Platform che crea un facile accesso per i clienti di Lending Circle e una gestione semplificata di Lending Circle per i nostri partner. Salesforce è parte integrante dell'approccio di rete di MAF alla scalabilità.

Volevamo prenderci un po' di tempo dopo il nostro fitto programma alla Dreamforce per parlare con una delle persone dietro questa piattaforma straordinaria e unica per imparare un po' di più su come è stato forgiato questo magnifico pezzo di tecnologia.

Dopo che la polvere di Dreamforce si è calmata, ci siamo presi un momento per sederci con Jeremy Jacob, il nostro Product and Research Manager, per interrogarci sulla nuova Social Loan Platform e su come abbiamo trasformato un'idea in realtà.

Come abbiamo iniziato con Salesforce?

Nel 2007, a MAF sono state concesse 10 licenze gratuite a quella che all'epoca era un'azienda CRM in rapida crescita. La sovvenzione faceva parte del piano filantropico 1:1:1 di questa azienda di donare 1% del suo prodotto, 1% del suo capitale e 1% del suo tempo. All'inizio abbiamo visto il potenziale di questo sistema non solo come uno strumento interno, ma piuttosto come un'intera piattaforma per i nostri programmi. All'epoca non sapevamo che la decisione di iniziare a utilizzare Salesforce dal primo giorno ci avrebbe portato lungo il percorso in cui ci troviamo oggi.

Mentre stavamo sviluppando il nostro sistema originale, MAF 1.0, anche Salesforce stava sviluppando il loro prodotto. Quello che era iniziato come uno strumento di gestione dei clienti era rapidamente iniziato molto di più. Era diventata una piattaforma che permetteva facilmente a qualsiasi organizzazione o azienda di creare prodotti e sistemi personalizzati con un incredibile grado di flessibilità ed efficacia. Quindi, quando abbiamo iniziato a pensare al prossimo passo per MAF, sapevamo esattamente dove cercare prima.

Perché abbiamo scelto Salesforce come nucleo di MAF 2.0?

Avevamo diversi requisiti per la prossima versione della piattaforma di servizio di prestito di MAF. #1 era che doveva essere molto più di una semplice piattaforma di servizi di prestito! Avevamo bisogno di costruire un sistema che ci consentisse di portare in modo efficiente Lending Circles alle comunità di tutto il paese. Uno che ci consentirebbe di servire i clienti dal momento in cui sentono parlare di Lending Circles fino all'ultimo giorno del loro prestito. E uno che sarebbe così intuitivo che qualsiasi personale dei nostri fornitori partner potrebbe organizzare un circolo di prestito.

L'incredibile flessibilità della piattaforma Force.com ci ha permesso di creare un prodotto intuitivo e senza sforzo per tutti gli utenti, dai nostri clienti, ai nostri fornitori partner, al nostro personale interno. Partendo dalla piattaforma, siamo stati in grado di utilizzare una combinazione di soluzioni e componenti pronti all'uso, tra cui Conga, Docusign e il prodotto NEON di Cloud Lending, per creare un sistema che ci consentisse di assistere facilmente centinaia di prodotti altamente personalizzabili prestiti sociali al mese.

Cosa ci permette di fare il nuovo sistema?

Come ho detto prima, avevamo bisogno di questo sistema per fare qualcosa di più del semplice servizio di prestito sociale, ne avevamo già sviluppato uno. Volevamo costruire un sistema che comprendesse tutti gli aspetti del processo di prestito.

Il nostro nuovo hub per tutte le cose Lending Circles, LendingCircles.org, consente ai potenziali clienti di Lending Circle di individuare un fornitore di Lending Circle nella loro zona sul proprio PC, telefono cellulare o tablet e quindi inviare una domanda. Utilizzando Docusign, Clicktools, Conga Composer ed Everfi, siamo in grado di offrire educazione finanziaria online insieme a un processo di iscrizione senza carta.

Una volta che un candidato fa domanda, Community Cloud ci ha permesso di creare facilmente uno sportello unico in cui i nostri fornitori partner possono gestire i candidati e formare Lending Circles. Utilizzando le pagine di VisualForce siamo in grado di creare un modo intuitivo e accessibile per qualsiasi fornitore partner di formare facilmente Lending Circles e gestire i propri portafogli di prestiti.

L'utilizzo di Salesforce ci consente inoltre di semplificare gli altri processi aziendali, dal marketing alla contabilità finanziaria, consentendo ai nostri team interni di lavorare in modo più efficiente. Questo ci consentirà di portare Lending Circles a sempre più clienti e partner in tutto il paese al minor costo possibile.

Scegliendo di costruire la nostra piattaforma di prestito sociale con Salesforce, siamo stati in grado di creare un sistema che porta Lending Circles alle comunità di tutto il paese, contribuendo a sua volta a creare un mercato finanziario equo per tutte le famiglie laboriose.

MISSION ASSET FUND È UN'ORGANIZZAZIONE 501C3

Copyright © 2021 Mission Asset Fund. Tutti i diritti riservati.

Italian