Il mio viaggio nel MAF: Collegare la tecnologia e l'inclusione finanziaria

Per celebrare il MAF Lab ha raggiunto il suo traguardo di un annovogliamo riconoscere il ruolo e il lavoro del nostro Tech Advisory Council nel sostenere i nostri successi. Condivideremo una serie di post sul blog dei membri del TAC, a partire da quello della co-presidente Kathryn Weinmann.  

Tutti dovrebbero provare a chiamare a freddo prima o poi. Lascia che il probabile rifiuto sia un promemoria che stai raggiungendo più lontano di quanto tu abbia mai fatto prima. Ed è una scarica di adrenalina totale quando si riesce a passare. Cinque anni fa, quest'estate, ho contattato Mission Asset Fund, e da allora non mi sono più voltato indietro.

Avevo assaggiato la microfinanza al college e in seguito ho fatto da consulente per grandi banche, e sempre più volevo aiutare a definire la prossima generazione di servizi finanziari. Ho guardato un sacco di aziende fintech e non-profit nella Bay Area, ma c'era qualcosa di speciale nella Mission Asset Fund (MAF). Avevano i valori e il tocco personale di una non-profit, ma il loro approccio alla tecnologia era più tipico di una startup affamata e desiderosa di scalare. Così ho indovinato l'email del fondatore/CEO di MAF, José Quiñonez, e per qualche colpo di fortuna era libero per incontrarsi quel pomeriggio.

Nella nostra prima riunione, José ha annunciato il passaggio della California SB896Una legislazione rivoluzionaria che ha riconosciuto l'importanza dei prestiti per la costruzione del credito e ha dato la possibilità alle organizzazioni non profit di sostenerli. Non potevo crederci. Mentre molte aziende fintech stavano lottando nelle aree grigie della legge, questa no-profit era fuori a cambiarla.

MAF sviluppa strumenti critici per aiutare le persone a costruire una vita finanziaria autonoma. E gli effetti sono di vasta portata.

Il loro programma Lending Circles è distribuito attraverso un rete di partner non profit in tutto il paese. Jose's Gerarchia dei bisogni finanziari aiuta le persone di tutte le estrazioni fornendo una struttura intorno a un argomento altrimenti nebuloso e intimidatorio.

Negli ultimi anni, ho avuto il privilegio di servire come co-presidente del MAF Consiglio consultivo per la tecnologia (TAC). MAF è in costante innovazione - sempre alla ricerca di servire meglio i propri clienti e partner non profit. Il TAC sostiene questa innovazione e funge da ponte con la comunità delle startup. Condividiamo le nostre esperienze per informare la strategia tecnologica di MAF, la roadmap del prodotto e l'approccio di implementazione.

Il nostro team ha una serie di background diversi tra sviluppo software, fintech e impatto sociale. Insieme, ci sforziamo di sostenere la prossima generazione di iniziative di prodotto al MAF.

Imparo costantemente da questo gruppo eccezionale, che porta competenze da Google, Stripe, Salesforce e altre organizzazioni incredibili.

I membri del TAC provengono da una serie di background diversi e sono uniti verso un obiettivo comune di sostenere il MAF.

Ho visto in prima persona la ponderatezza e l'intenzionalità che MAF porta allo sviluppo del prodotto. Sia che stiamo discutendo la struttura del MAF Lab, il beta testing del MyMAF app, o fornendo input sul processo di lancio del prodotto, il team MAF basa i nostri contributi su obiettivi specifici che promuovono la missione dell'organizzazione.

Inoltre, il mio coinvolgimento con il TAC mi rende migliore nel mio lavoro quotidiano. Investo in tecnologia di consumo, spesso in una fase iniziale. In più di un'occasione, ho indicato ai fondatori il MAF come un esempio di mettere i bisogni dell'utente al primo posto. L'approccio di MAF per realizzare la loro missione può aiutare tutti noi a identificare e sfidare i presupposti dietro lo sviluppo di prodotti inclusivi.

MAF ha cambiato la mia vita, come continua a fare per i membri della comunità della Bay Area e oltre.

Sono immensamente grato di servire nel TAC e sostenere la loro missione di portare stabilità finanziaria ai milioni di persone che vivono nell'ombra finanziaria. I clienti del MAF sono resistenti, tenaci e ottimisti. Anche la MAF lo è - e ispirano anche me ad essere così.

A proposito dell'autore: Kathryn lavora con il MAF dal 2014 e ora serve come co-presidente del consiglio consultivo tecnologico. È un'investitrice presso Norwest Venture Partners a San Francisco.

MISSION ASSET FUND È UN'ORGANIZZAZIONE 501C3

Copyright © 2020 Mission Asset Fund. Tutti i diritti riservati.

Italian