La storia di Pilar: Un'ode a Prince e alla proprietà della casa

Pilar festeggia quest'anno il suo primo anno di proprietà della casa. La sua casa è un posto bellissimo, accogliente e tranquillo a South Minneapolis. Ricorda la casa calda e amorevole che sua madre ha creato per lei quando era giovane, e prova un senso di orgoglio per la casa che è stata in grado di creare per se stessa.

 

Una ragazza audace e appassionata cresciuta in una piccola città del Minnesota, Pilar e sua madre avevano un rapporto molto stretto e contavano l'una sull'altra per il sostegno. 

La madre di Pilar ha lottato per sbarcare il lunario come genitore single, facendo diversi lavori in fabbrica. Nonostante le difficoltà finanziarie, ha dato a Pilar un'infanzia calda e amorevole. Si è assicurata che a sua figlia fosse data ogni opportunità. Quando Pilar mostrò una passione per la danza, sua madre la iscrisse a lezioni di danza classica e la mandò in una scuola di arti dello spettacolo.

Al liceo, Pilar era una cheerleader, una ballerina e una musicista. Non ha mai avuto paura di esprimersi - dal condividere le sue opinioni al vestirsi come voleva. Era una bambina degli anni '80 che adorava il film "Purple Rain" e il musicista Prince. Vedeva dei parallelismi tra se stessa e Prince: entrambi erano abitanti del Minnesota che non si sono mai inseriti e avevano il sogno di diventare grandi.

"Prince veniva dalla povertà ed è stato capace di fare così tanto con così poche risorse. Ha dato alla gente la speranza di potercela fare anche loro. Ha avuto una grande influenza sulla mia vita, e ho ascoltato la sua musica per superare i momenti difficili".

Pilar ha lavorato duramente e ha vinto una borsa di studio per frequentare la St. Mary's University, rendendo sua madre immensamente orgogliosa. 

Ha dedicato la sua vita professionale al servizio pubblico, e alla fine si è trasferita a Twin Cities dopo che le è stato offerto un lavoro al Project for Pride in Living (PPL). PPL è una premiata organizzazione senza scopo di lucro di Minneapolis, dedicata a mettere in grado gli individui e le famiglie a basso reddito di diventare autosufficienti. Pilar è ora il volto di PPL. Lavora alla reception del Learning Center di PPL ed è il primo punto di contatto per chiunque entri dalla porta. Sente quotidianamente storie personali intime.

"Vorrei sempre che i nostri clienti sapessero di cosa sono capaci quando entrano in ufficio per la prima volta. Quando sento storie di persone che entrano in PPL, capisco le loro storie e il loro background. Posso relazionarmi. Questo è molto più di un lavoro per me - è una missione".

PPL ha programmi di occupazione e formazione, e organizza lauree per i partecipanti che completano i loro programmi. È frequente che i laureati esprimano i loro ringraziamenti a Pilar durante la cerimonia di laurea, dicendo che sono stati il suo incoraggiamento e il suo volto sorridente a farli iscrivere e a farli restare in pista.

 

Pilar ha sentito parlare per la prima volta del Lending Circles da Henry, un collega dello staff di Project for Pride in Living. PPL ha iniziato a offrire Lending Circles nel 2015, e finora, hanno servito oltre 40 clienti e generato un volume di prestiti di poco più di $13.000.

Henry l'ha incoraggiata a iscriversi a un Lending Circle in modo da poter spiegare meglio il programma ai potenziali partecipanti e lavorare per raggiungere i propri obiettivi finanziari. All'epoca, Pilar non aveva alcun credito - voleva evitare le carte di credito perché aveva sentito storie di persone che si indebitavano a spirale. La sua unica esperienza con il credito era il suo prestito studentesco, e questa non era una storia di credito sufficiente a fornirle un punteggio di credito.  

Ha incontrato un consulente di credito e, per la prima volta, si è resa conto che la proprietà della casa era a portata di mano, a patto che potesse costruire il suo punteggio di credito. Motivata da questa notizia, Pilar si è iscritta a un Lending Circle. Il suo gruppo ha deciso un contributo mensile di $50, e si è sentita più vicina al gruppo dopo che ogni membro ha condiviso informazioni sui propri obiettivi finanziari. Quando è arrivato il momento per Pilar di ricevere il suo prestito, era la fine di giugno in Minnesota e il caldo era soffocante. Ha usato i fondi del prestito per acquistare un condizionatore d'aria di cui aveva molto bisogno. All'epoca Pilar viveva di stipendio in stipendio e non avrebbe potuto permettersi l'apparecchio senza i fondi di Lending Circle. Non è stato solo un sollievo per lei, ma anche per i suoi due cani - fratello e sorella salvati - che stavano soffrendo per il caldo. Ha descritto i video di educazione finanziaria che hanno accompagnato il suo Lending Circle come "un'apertura degli occhi". Per la prima volta, Pilar si è sentita a suo agio nel gestire un bilancio.

"Potrebbe sembrare assurdo, ma onestamente non sapevo che dovevo pagare le mie bollette in tempo".

 

Pilar è ora un'orgogliosa proprietaria di casa. "Se non fosse stato per il Lending Circle e l'incontro con Henry, non avrei pensato che fosse possibile", dice mentre riflette sul processo. L'intero contegno di Pilar si illumina quando parla della sua casa. Descrive la casa come un luogo che "mi permette di essere chi voglio essere". Dopo una giornata stressante al lavoro, è una meravigliosa tregua".

Ma c'è un ulteriore bonus per Pilar. La sua casa è proprio accanto a una casa molto speciale - conosciuta come la "Purple Rain house" dalla gente del posto - la casa che è apparsa nell'iconico film del 1984 con Prince.

Pilar sa che l'acquisto della sua casa era destino. Nel primo anniversario della scomparsa di Prince, i fan si sono riversati nel suo quartiere sotto la pioggia e si riunivano nella casa di Purple Rain. Anche se Pilar non è mai diventata la vicina di casa di Prince, sente ancora la magia della sua presenza e della sua eredità nel suo quartiere. Ridendo, dice, "di notte, credo di vedere luci viola che escono dal seminterrato. È davvero qualcosa".

Sul tema della proprietà della casa, Pilar dice: "Pensavo che non fosse possibile. Quindi sappiate che è possibile, indipendentemente da dove vi trovate".

MISSION ASSET FUND È UN'ORGANIZZAZIONE 501C3

Copyright © 2021 Mission Asset Fund. Tutti i diritti riservati.

Italian