Passa al contenuto principale

Tag: Innovazione

José Quiñonez nominato MacArthur Fellow 2016


Il visionario programma Lending Circles porta le comunità a basso reddito fuori dall'ombra.

Oggi, la Fondazione MacArthur ha annunciato la classe di quest'anno di borsisti MacArthur. Tra la breve lista di stimati premiati c'è José Quiñonez, fondatore e amministratore delegato di Mission Asset Fund (MAF). L'annuncio è stato coperto da punti di informazione tra cui il New York Times, il Washington Post, e Il LA Times.

Il Borsa di studio MacArthur, spesso indicato come un "genius grant", riconosce coloro che hanno una creatività eccezionale, un track record di risultati, e il potenziale per contributi significativi in futuro. Ogni collega riceve uno stipendio senza vincoli di $625.000 per sostenere il perseguimento delle loro visioni creative. Dal 1981, meno di 1.000 persone sono state nominate MacArthur Fellows. I borsisti sono selezionati attraverso un processo rigoroso che ha coinvolto migliaia di esperti e anonimi nominatori, valutatori e selezionatori nel corso degli anni. I borsisti del passato hanno incluso individui notevoli come Henry Louis Gates, Jr, Alison Bechdel e Ta-Nehisi Coates.

"Questo premio è un alto onore che riconosce l'ingegnosità delle persone che vivono nell'ombra, che si uniscono per aiutarsi l'un l'altro a sopravvivere e prosperare nella vita. Il premio solleva ciò che è giusto e buono nella vita delle persone - la fiducia e l'impegno che hanno gli uni per gli altri", dice Quiñonez.

Secondo la Fondazione:

José A. Quiñonez è un innovatore dei servizi finanziari che crea un percorso verso i servizi finanziari tradizionali e il credito non predatorio per gli individui con accesso finanziario limitato o nullo. Un numero sproporzionato di minoranze, immigrati e famiglie a basso reddito sono invisibili alle banche e agli istituti di credito, il che significa che non hanno conti correnti o di risparmio (unbanked), fanno un uso frequente di servizi finanziari non bancari (underbanked), o non hanno un rapporto di credito con un'agenzia di credito nazionale. Senza conti bancari o una storia di credito, è quasi impossibile ottenere prestiti sicuri per automobili, case e imprese o affittare un appartamento.

Quiñonez sta aiutando gli individui a superare queste sfide collegando le associazioni di credito a rotazione o i circoli di prestito, una pratica culturale tradizionale dell'America Latina, Asia e Africa, al settore finanziario formale. I circoli di prestito sono tipicamente accordi informali di individui che mettono in comune le loro risorse e distribuiscono prestiti gli uni agli altri. Attraverso i Mission Asset Fund (MAF), Quiñonez ha creato un meccanismo per segnalare il rimborso di piccoli prestiti a tasso zero agli uffici di credito e ad altre istituzioni finanziarie. I partecipanti al MAF sono in grado di stabilire una storia di credito e ottenere l'accesso a carte di credito, prestiti bancari e altri servizi, e i circoli di prestito focalizzati sui giovani forniscono agli individui le tasse per le domande di Deferred Action for Childhood Arrival e i depositi di sicurezza degli appartamenti (che sono particolarmente necessari ai giovani che escono dall'affidamento). Tutti i partecipanti sono tenuti a completare un corso di formazione finanziaria e ricevono un coaching finanziario e un supporto tra pari. Da quando i circoli di prestito sono stati istituiti nel 2008, i punteggi di credito dei partecipanti, collettivamente, sono aumentati in media di 168 punti.

Quiñonez ha stabilito una rete di partnership con l'industria dei servizi finanziari per permettere ad altre organizzazioni di replicare il suo approccio. Con Quiñonez e il MAF che forniscono la tecnologia necessaria per distribuire e tracciare i prestiti (un ostacolo significativo per molte organizzazioni non profit) e l'assistenza nel garantire partner e investitori locali, 53 fornitori non profit in 17 stati e il distretto di Columbia stanno ora utilizzando questo potente modello nelle loro comunità. La leadership visionaria di Quiñonez sta fornendo alle famiglie a basso reddito e alle minoranze i mezzi per assicurarsi un credito sicuro, partecipare più pienamente all'economia americana e ottenere sicurezza finanziaria.

Felicidades, José!

Costruire meglio: Relazione annuale 2015


Dai un'occhiata a ciò che hai contribuito a costruire nel 2015 - e dai un'occhiata a ciò che sarà il prossimo!

Relazione annuale 2015 del MAF Costruire meglio racconta la storia di ciò che è possibile quando ci sfidiamo continuamente a costruire migliori partnership, migliori tecnologie e migliori programmi.

Nel 2015, siamo orgogliosi di aver costruito una rete diversificata di 53 organizzazioni non profit in 17 stati e D.C.

Con nuovi partner, abbiamo ampliato i nostri centri nella Bay Area, a Los Angeles e nel nord-ovest. E siamo entusiasti di celebrare oltre $5 milioni di prestiti sociali a tasso zero che stanno aiutando migliaia di studenti, genitori e imprenditori che lavorano duramente a costruire un futuro finanziario più luminoso.

Questo significa che un imprenditore come Sandra può ottenere un prestito commerciale a tasso zero per far crescere il suo inventario e raggiungere nuovi clienti - il tutto mentre costruisce il suo credito. E uno studente universitario come Kimberly può assicurarsi il Deferred Action per avere accesso agli aiuti finanziari e frequentare la scuola dei suoi sogni.

Non l'abbiamo fatto da soli.

Grazie ai nostri finanziatori, donatori, consiglio e clienti in tutti gli Stati Uniti, insieme stiamo costruendo soluzioni migliori per sbloccare il pieno potenziale economico delle comunità che vivono nell'ombra finanziaria. Grazie per aver costruito con noi per renderlo possibile.

Non avremmo potuto creare questo rapporto senza l'ampio supporto di Dan Massey di Google e Billy Roh di Opendoor, che hanno generosamente offerto il loro tempo e talento per costruire un rapporto annuale sempre migliore per noi.

Scopri cosa c'è nel 2016 per il MAF controllando il nostro rapporto annuale qui!

Innovazioni: Rendere visibile l'invisibile


L'amministratore delegato Jose Quinonez dà uno sguardo dietro le quinte alla storia delle origini della MAF nella rivista "Innovations" del MIT Press.

Il seguente estratto è stato originariamente pubblicato su "Innovations: Technology, Governance, Globalization", una rivista pubblicata dal MIT Press. Leggi il saggio completo qui.

Avevo 20 anni quando ho capito che mia madre era morta perché eravamo poveri.

È morta quando avevo nove anni, troppo giovane per capire la natura complessa e pericolosa della vita in povertà. A quel tempo, ho dovuto raccogliere tutto ciò che avevo dentro solo per sopravvivere alla valanga di dolore e di cambiamenti nella nostra vita familiare.

È stato solo da adulto che sono venuto a patti con la mia infanzia dolorosa. Ora la vedo come la fonte della profonda empatia che ho per le persone che soffrono e lottano nel mondo.

Ecco perché ho dedicato la mia vita a lavorare contro la povertà.

Ed è così che sono diventato l'amministratore delegato fondatore di Mission Asset Fund (MAF), un'organizzazione senza scopo di lucro che si sforza di creare un mercato finanziario equo per le famiglie che lavorano duramente. Quando sono entrato in MAF nel 2007, l'organizzazione era una start-up senza scopo di lucro con l'intenzione di aiutare gli immigrati a basso reddito nel Mission District di San Francisco.

Otto anni dopo, MAF è riconosciuto a livello nazionale per aver sviluppato Lending Circles, un programma di prestito sociale basato su persone che si riuniscono per prestare e prendere in prestito denaro. Con una tecnologia all'avanguardia, abbiamo trasformato questa pratica invisibile in una forza per il bene.

I partecipanti al programma si stanno liberando dalla morsa dei prestatori predatori aprendo conti bancari, costruendo storie di credito, pagando i debiti ad alto costo e aumentando i loro risparmi. Stanno investendo in affari, comprando case e risparmiando per un futuro migliore.

Lending Circles porta alla luce ciò che è già buono nella vita delle persone.

E all'interno di questa luce, i partecipanti stanno forgiando un percorso sicuro nel mainstream finanziario, sbloccando il loro vero potenziale economico ad ogni passo del cammino. Il successo del programma sta servendo come modello nella lotta contro la povertà, dimostrando nuovi ed efficaci modi di aiutare le persone a basso reddito senza sminuirle nel processo.

Questa è la storia del dietro le quinte di come l'abbiamo fatto accadere.

La politica deve esaltare i punti di forza delle persone, non criticare il loro carattere


Un recente articolo del sociologo Philip N. Cohen sottolinea l'importanza delle politiche che rispettano la dignità e i punti di forza delle famiglie che serviamo.

La settimana scorsa Philip N. Cohen, professore di sociologia all'Università del Maryland e studioso senior del Council on Contemporary Families, ha pubblicato un articolo sul Washington Post sostenendo che "La politica americana non riesce a ridurre la povertà infantile perché mira a fissare i poveri."

Il titolo ha catturato la mia attenzione.

Ha catturato succintamente ciò che decenni di lavoro con le comunità a basso reddito mi hanno insegnato: Non abbiamo bisogno di salvatori per insegnare ai poveri la giusta morale. Abbiamo bisogno di sostenitori che riconoscano e coltivino i loro punti di forza in modo che essi stessi escano dalla povertà.

Le attuali politiche anti-povertà che mirano a sistemarli, in realtà lavorano contro di loro.

Il pezzo di Cohen esamina questo approccio attuale e ne fa a meno. Mette in discussione i motivi, la logica e i risultati delle politiche contro la povertà che spingono i genitori poveri a sposarsi o a trovare un lavoro come precondizione per l'assistenza governativa:

Sappiamo che crescere poveri fa male ai bambini. Ma invece di concentrarsi sul denaro, la politica anti-povertà degli Stati Uniti spesso si concentra sulle carenze morali percepite dei poveri stessi. ... In particolare, offriamo due scelte ai genitori poveri se vogliono sfuggire alla povertà: trovare un lavoro o sposarsi. Non solo questo approccio non funziona, ma è anche una punizione crudele per i bambini che non possono essere ritenuti responsabili delle decisioni dei loro genitori.

I benefici fiscali come il Child Tax Credit e l'Earned Income Tax Credit sono riservati a coloro che sono in grado di trovare e mantenere un lavoro, il che può essere quasi impossibile per le persone che lottano per la cura di bambini piccoli o genitori anziani e persone con disabilità che rendono difficile lavorare. I pagamenti del welfare sono limitati da requisiti di lavoro e limiti di tempo che lasciano milioni di famiglie fuori.

Altre politiche antipovertà passate, presenti e proposte sono progettate per incentivare il matrimonio, penalizzando effettivamente i genitori che scelgono di non sposarsi - una scelta che tutti, ricchi o poveri, dovrebbero poter fare liberamente.

Politiche come queste non trattano i poveri con il rispetto che meritano.

E non riescono a fornire soluzioni che funzionino per tutte le famiglie. Cohen propone alternative più semplici, programmi che servono tutti i genitori allo stesso modo e offrono alle famiglie povere un aiuto senza imporre giudizi morali sulle loro decisioni e necessità individuali.

Questo ci porta a una lezione più ampia che tutti noi - responsabili politici, leader non profit, membri della comunità - possiamo imparare: dobbiamo incontrare le persone dove sono, rispettare ciò che portano al tavolo, e costruire sui punti di forza che hanno.

Questo approccio non è una chimera. Lo vedo funzionare ogni giorno con Lending Circles.

I programmi di prestito sociale di MAF partono da una posizione di rispetto, riconoscendo e valorizzando le ricche risorse e l'abilità finanziaria che i nostri clienti già possiedono. Poi ci basiamo su questi punti di forza integrando i loro comportamenti positivi e le pratiche informali nel mercato finanziario tradizionale.

I poveri non sono rotti. Hanno dei punti di forza che troppo spesso non riusciamo a riconoscere.

Piuttosto che giudicare il loro comportamento e imporre i nostri valori su di loro, dobbiamo trattarli con dignità e cercare soluzioni che funzionino per tutti, indipendentemente dal loro background, dalle loro capacità o dal loro stato civile.

Rispettare, incontrare, costruire: Un modello per l'inclusione finanziaria


L'inclusione finanziaria consiste nel rispettare le persone per quello che sono, incontrarle dove sono, e costruire su ciò che c'è di buono nelle loro vite.

La settimana scorsa, come parte del CFED Settimana nazionale di azione per le risorse e le opportunitàMohan Kanungo - un membro del comitato direttivo della rete A&O e direttore dei programmi e dell'impegno qui al MAF - ha scritto su come il vostro rapporto di credito può influire su importanti relazioni personali. Basandosi su questi temi, Mohan è tornato questa settimana per evidenziare la strategia del MAF per dare alle comunità finanziariamente scarsamente servite la possibilità di costruire il credito. Questo blog è stato originariamente pubblicato sul blog "Economia inclusiva" del CFED.

Ci sono più negozi di prestiti a pagamento negli Stati Uniti che McDonald's o Starbucks.

Questo potrebbe sorprendere se vivete in un quartiere in cui tutte le vostre esigenze bancarie sono soddisfatte da istituzioni finanziarie tradizionali invece che da prestatori di denaro, casse di assegni e servizi di rimessa. Fonti tra cui il Riserva Federale di New York, il CFPB e il Scheda di valutazione delle risorse e delle opportunità rivelano che ci sono milioni di persone che sperimentano l'esclusione finanziaria, in particolare intorno al credito e ai prodotti finanziari di base. Queste disparità sono ben documentate tra le comunità di colore, gli immigrati, i veterani e molti altri gruppi che sono isolati economicamente. Come possiamo affrontare queste sfide e far uscire la gente dall'ombra finanziaria?

In primo luogo, come leader nel nostro campo abbiamo bisogno di avere una conversazione franca su come coinvolgere le comunità intorno ai servizi finanziari e ai beni.

È facile giudicare coloro che usano prodotti alternativi a causa degli alti tassi di interesse e delle commissioni, ma cosa fare se i prodotti tradizionali non rispondono alle tue esigenze? Sempre più spesso, le banche e le cooperative di credito hanno chiuso le sedi di mattoni e malta per spostarsi online, mentre le aree rurali e urbane potrebbero non aver avuto accesso ai prodotti finanziari "di base" che molti di noi danno per scontati, come un conto corrente, per generazioni. I "beni" tradizionali come la proprietà della casa possono sembrare completamente fuori portata anche se sei benestante, istruito e abile con il credito, ma vivi in un mercato immobiliare costoso e limitato come la San Francisco Bay Area.

Allo stesso modo, "beni" non tradizionali come l'azione differita possono sembrare più urgenti e importanti per un giovane senza documenti, a causa della sicurezza fisica e finanziaria che deriva da un permesso di lavoro e dal permesso di rimanere negli Stati Uniti, anche se temporaneamente. Abbiamo bisogno di ascoltare e apprezzare le sfide uniche e le prospettive delle comunità finanziariamente escluse prima di arrivare a una conclusione sulla soluzione.

In secondo luogo, dobbiamo capire che i valori e l'approccio che guidano qualsiasi soluzione possono dirci molto sul fatto che il risultato del nostro lavoro avrà successo.

MAF ha iniziato con la convinzione che la nostra comunità è finanziariamente esperta; molti nella comunità di immigrati sanno qual è il tasso di cambio con una valuta straniera. Volevamo anche sollevare pratiche culturali come i circoli di prestito - dove la gente si riunisce per prendere in prestito e prestare denaro all'altra - e formalizzarle con una cambiale in modo che la gente sapesse che il suo denaro era al sicuro e avesse accesso al beneficio di vedere questa attività segnalata agli uffici di credito.

Si tratta di costruire su ciò che le persone hanno e di incontrarli dove sono piuttosto che dove pensiamo dovrebbero essere.

Dobbiamo essere innovativi nei nostri campi per trovare soluzioni durature all'interno del sistema finanziario che siano responsabili verso le comunità che servono. I prestiti di piccoli importi da parte di prestatori senza scopo di lucro come il programma Mission Asset Fund Lending Circles fa proprio questo.

In terzo luogo, dobbiamo pensare a come portare i nostri prodotti e servizi a più comunità che possono beneficiare di tali programmi, mantenendo un approccio rispettoso della nostra comunità.

All'inizio del nostro lavoro al MAF, c'era una chiara sensazione che le sfide che le persone vivevano nel Mission District di San Francisco non erano uniche e che le comunità di tutta la Bay Area e del paese vivevano l'esclusione finanziaria. Abbiamo perfezionato il nostro modello e poi abbiamo scalato lentamente. Mentre il MAF si considera l'esperto in Lending Circles, noi vediamo ogni no-profit come l'esperto della propria comunità. MAF sapeva anche che non era pratico per noi costruire un nuovo ufficio in tutto il paese. Così abbiamo fatto molto affidamento sulla tecnologia cloud-based per costruire una robusta piattaforma di prestito sociale e l'infrastruttura bancaria esistente per facilitare le transazioni utilizzando ACH, che ha incoraggiato i partecipanti a ottenere un conto corrente e li ha messi su un percorso verso la realizzazione di obiettivi finanziari più grandi, come pagare la cittadinanza, eliminare il debito ad alto costo e avviare un'attività.

MAF è stata fondata nel 2008 con la visione di creare un mercato finanziario equo per le famiglie che lavorano duramente.

Dal lancio del nostro programma di prestito sociale, ci siamo ampliati per fornire Lending Circles attraverso 50 fornitori senza scopo di lucro in oltre 18 stati più Washington D.C. Abbiamo servito oltre $5 milioni di prestiti a tasso zero e offriamo una gamma di prodotti finanziari, tra cui l'educazione bilingue online, per trasformare i punti di sofferenza finanziaria in opportunità di credito e risparmio. E abbiamo fatto tutto questo con un tasso di default inferiore all'1%.

Attualmente, stiamo espandendo Lending Circles a Los Angeles, e abbiamo in programma di espanderci ulteriormente in tutto il paese mentre approfondiamo la nostra portata in luoghi dove abbiamo già fornitori senza scopo di lucro. Guardate LendingCircles.org per vedere se c'è un fornitore vicino a te o esprimere il tuo interesse per una partnership. Istituzioni finanziarie, fondazioni, agenzie governative, entità private e donatori possono sostenere il lavoro della MAF e delle organizzazioni senza scopo di lucro che lavorano per far uscire le persone dall'ombra finanziaria.

Southwest Solutions e JPMorgan portano Lending Circles a Detroit


Southwest Solutions, JPMorgan Chase e MAF lanciano il peer Lending Circles per aumentare i punteggi di credito dei residenti di Detroit.

Southwest Solutions, JPMorgan Chase & Co. e Mission Asset Fund (MAF) hanno annunciato oggi il lancio di Lending Circles, un nuovo programma di prestiti sociali che consentirà ai residenti di Detroit di creare credito in sicurezza attraverso prestiti a tasso zero. I partecipanti effettuano pagamenti mensili del prestito e, a turno, ricevono prestiti sociali a tasso zero, che vanno da $300 a $2,500. Tutti i pagamenti dei prestiti vengono segnalati alle agenzie di credito, consentendo ai partecipanti di costruire una storia creditizia, aumentare i punteggi di credito e lavorare per una maggiore stabilità finanziaria.

I pluripremiati Lending Circles di MAF sono una nuova interpretazione del prestito sociale, che aiuta i partecipanti a costruire credito aumentando le risorse e migliorando la salute finanziaria. L'aumento medio del punteggio di credito per i partecipanti è di 168 punti. "Più di 30% delle persone che abbiamo assistito con la loro situazione finanziaria negli ultimi due anni iniziano senza una storia creditizia e quelle con credito iniziano con un punteggio medio di credito di solo 547", ha affermato Hector Hernandez, direttore esecutivo di Southwest Economic Soluzioni. "Lending Circles consentirà ai nostri clienti di costruire e migliorare il loro credito in modo che possano sfruttare le opportunità per diventare proprietari di case, imprenditori e laureati".

Portare Lending Circles a Detroit è il passo successivo dell'impegno di JPMorgan Chase di 100 milioni di $ per la ripresa economica di Detroit. JPMorgan Chase di recente ha assegnato alla MAF una sovvenzione triennale di $1,5 milioni espandere Lending Circles a un numero ancora maggiore di comunità in tutto il paese e sviluppare nuove tecnologie per connettere i clienti alle informazioni sui prestiti su richiesta. Southwest Solutions fa parte di una rete in crescita di 53 fornitori Lending Circles e il primo nello stato del Michigan.

"Siamo orgogliosi di collaborare con Southwest Solutions e Mission Asset Fund per espandere Lending Circles a Detroit", ha affermato Colleen Briggs, Program Officer, Financial Capability Initiatives, JPMorgan Chase. "Costruire un solido punteggio di credito è il primo passo fondamentale per gestire la vita finanziaria quotidiana e accedere a capitali accessibili per raggiungere obiettivi finanziari a lungo termine, come l'acquisto di una casa o l'avvio di un'impresa".

Dei 27 codici postali nella città di Detroit, il punteggio di credito mediano tra i residenti è inferiore a 600 in tutto tranne uno, secondo le tabelle dell'Urban Institute dei dati degli uffici di credito. Inoltre, un rapporto del 2015 del Consumer Financial Protection Bureau ha riferito che una famiglia su quattro di Detroit è "sottobanca". Senza un accesso sufficiente ai conti correnti o di risparmio, i residenti di Detroit spesso si rivolgono a istituti di credito con anticipo sullo stipendio e cassieri per assegni per soddisfare le loro esigenze finanziarie di base.

"Senza punteggi di credito, non ci sono 'buone opzioni' quando si desidera avviare un'impresa o ottenere un piccolo prestito", ha affermato Jose A. Quinonez, CEO, MAF. "Ora, con il supporto di JPMorgan Chase e partner come Southwest Solutions, stiamo lavorando insieme per fornire soluzioni innovative per aiutare i residenti di Detroit ad avere successo".


Informazioni su Southwest Solutions

Per più di 40 anni, Southwest Solutions ha perseguito la sua missione di aiutare a costruire una comunità più forte e più sana nel sud-ovest di Detroit e oltre. L'organizzazione senza scopo di lucro fornisce più di 50 programmi e partenariati nei settori dello sviluppo umano, dello sviluppo economico e dell'impegno dei residenti. Queste tre aree insieme formano uno sforzo globale di rivitalizzazione del quartiere che aiuta più di 20.000 all'anno. Per maggiori informazioni per favore visita www.swsol.org.


Informazioni su JPMorgan Chase & Co.

JPMorgan Chase & Co. (NYSE: JPM) è una delle principali società di servizi finanziari globali con un patrimonio di $2,4 trilioni e operazioni in tutto il mondo. Lo Studio è leader nell'investment banking, servizi finanziari per consumatori e piccole imprese, commercial banking, elaborazione di transazioni finanziarie e asset management. JPMorgan Chase & Co., componente del Dow Jones Industrial Average, serve milioni di consumatori negli Stati Uniti e molti dei più importanti clienti aziendali, istituzionali e governativi con i suoi marchi JP Morgan e Chase. L'azienda utilizza le sue risorse globali, competenze, intuizioni e scala per affrontare alcune delle sfide più urgenti che le comunità di tutto il mondo devono affrontare, inclusa la necessità di maggiori opportunità economiche. Informazioni su JPMorgan Chase & Co. sono disponibili all'indirizzo www.jpmorganchase.com.

Circa Mission Asset Fund

Mission Asset Fund (MAF) è un'organizzazione no profit con sede a San Francisco che si dedica ad aiutare le comunità finanziariamente escluse, ovvero le famiglie a basso reddito e di immigrati, ad accedere ai servizi finanziari tradizionali. Ulteriori informazioni su missionassetfund.org e lendingcircles.org.

Gerarchia dei bisogni finanziari: Un'introduzione


La Gerarchia dei bisogni finanziari del MAF fornisce una struttura per valutare il benessere economico di ogni persona.

Otto anni nella nostra missione di costruire un mercato finanziario equo per le famiglie che lavorano, noi della MAF sappiamo che Lending Circles sta responsabilizzando i partecipanti per costruire il credito, ridurre il debito e aumentare i risparmi. Ma come si traducono questi guadagni in una maggiore sicurezza finanziaria? Producono un miglioramento significativo nella vita finanziaria dei nostri clienti?

Come Lending Circles hanno prosperato e si sono espanse nel corso degli anni, abbiamo accumulato dati che ci permettono di capire meglio l'impatto del programma sulla stabilità economica generale dei clienti e sulla mobilità. Ma quando abbiamo iniziato a scavare più a fondo in queste domande, ci siamo resi conto che ci mancava una chiara definizione di sicurezza finanziaria e, per estensione, un modo affidabile per misurarla.

Un quadro incompleto della salute finanziaria

Di solito, il reddito o i punteggi di credito sono visti come proxy del benessere finanziario di una persona. Ma queste metriche comuni non sono adeguate per valutare l'intera vita finanziaria di una persona. Conoscere il solo reddito di qualcuno non dice molto sulle sue spese, i debiti o il patrimonio netto - specialmente nei casi in cui il reddito è volatile, incerto di giorno in giorno o di settimana in settimana. E mentre i punteggi di credito predicono il probabilità che un mutuatario ripagherà un debito, ci dicono poco sulla vera natura di un mutuatario abilità per ripagare.

Cosa ci vorrà per un mutuatario per ripagare quel prestito? Avrà bisogno di un secondo prestito per pagare il primo? Se è così, possiamo dire onestamente che è in grado di ripagare il prestito iniziale? E che dire della miriade di transazioni finanziarie informali su cui i nostri clienti fanno affidamento per soddisfare i loro obblighi finanziari? Dove si inseriscono quando si valuta la sicurezza finanziaria di un individuo?

Gerarchia dei bisogni finanziari del MAF

Per le risposte ci siamo rivolti ad Abraham Maslow, il venerato psicologo americano che ha sviluppato la "Gerarchia dei bisogni", un modello che delinea i requisiti fisici, sociali e psicologici che devono essere soddisfatti per un individuo per realizzare il suo vero potenziale. Nella sua lavoro seminale del 1943Maslow ha organizzato i bisogni umani in cinque livelli, ordinati dal più basilare (salute e benessere) al più complesso (autorealizzazione), con ogni livello che facilita la soddisfazione del successivo bisogno di ordine superiore. Usando la stessa logica, MAF ha sviluppato la "Gerarchia dei bisogni finanziari" (HFN) per spiegare ciò che gli individui richiedono per realizzare il loro vero potenziale economico.

La HFN identifica parallelismi finanziari con i bisogni fisiologici (reddito), la sicurezza (assicurazione), l'amore e l'appartenenza (credito), la stima (risparmio) e l'autorealizzazione (investimenti):

  • REDDITO: Il bisogno finanziario più basilare è il reddito per coprire le spese di vita di base, come il cibo, l'alloggio e le utenze. Il reddito può assumere molte forme, dai salari e i dividendi ai benefici governativi o anche i trasferimenti dalla famiglia o dagli amici. Il reddito è il fondamento della sicurezza finanziaria.
  • ASSICURAZIONE: Per proteggere i guadagni, le persone devono assicurarsi contro gli imprevisti che creano contrattempi. Ciò richiede di fare un inventario dei beni, compresi i contanti, i beni e la salute, e di assicurarsi contro le perdite, i furti, i danni e le malattie.
  • CREDITO: Per acquisire beni come un'auto, una casa o un'istruzione altrimenti irraggiungibili attraverso il solo reddito, le persone hanno bisogno di credito. Questo richiede che gli individui abbiano storie di credito e punteggi di credito per accedere, e sfruttare, il capitale a basso costo.
  • RISPARMIO: Quando gli individui risparmiano, mettono via risorse per obiettivi specifici. La capacità di risparmiare dimostra la disciplina e genera fiducia, un senso di realizzazione e rispetto per se stessi e per gli altri.
  • INVESTIMENTI: L'apice della HFN è quando le persone si rendono conto del dinamismo del loro potenziale economico. Questa è la fase in cui le persone possono investire in imprese che comportano un rischio e un potenziale di rendimento. Rappresenta un punto di svolta perché le persone hanno investimenti per generare reddito, piuttosto che fare affidamento solo sui salari guadagnati. Attraverso l'investimento, le persone hanno l'opportunità di raggiungere importanti obiettivi di vita come la sicurezza finanziaria per le loro famiglie, la pensione e la dignità nella vecchiaia.

La Gerarchia dei bisogni finanziari è un modello rivoluzionario ma semplice che fornisce chiarezza su ciò che le persone devono fare per realizzare il loro vero potenziale economico. Per la maggior parte degli americani, la sicurezza finanziaria inizia con un lavoro. Le persone hanno bisogno di un reddito per pagare le spese e bilanciare i loro bilanci. Hanno anche bisogno di assicurarsi contro gli shock; hanno bisogno di far leva sul credito per acquisire beni; hanno bisogno di risparmiare per i giorni di pioggia; e hanno bisogno di investire per rendimenti futuri. Anche se ogni individuo affronta una serie unica di circostanze e sfide nella gestione di questi bisogni, il modello è applicabile a tutti i gruppi di reddito e demografici. Allo stesso modo in cui il modello di Maslow si applica a tutte le persone, crediamo che anche HFN si applichi a tutti, fornendo una chiara visione a 360 gradi della vita finanziaria delle persone.

Un nuovo quadro per andare avanti

Nonostante il fatto che 1 americano su 4 è finanziariamente mal servitonon c'è ancora un quadro completo per comprendere i bisogni economici di un individuo. La Gerarchia dei bisogni finanziari del MAF colma una lacuna nel campo dello sviluppo economico, dandoci un mezzo per valutare il benessere finanziario di ogni persona. I consumatori - specialmente quelli a basso reddito - hanno vite finanziarie complicatespesso mescolando e combinando diversi prodotti finanziari, pratiche informali e programmi governativi per raggiungere la loro versione unica di sicurezza economica. La nostra visione olistica del loro benessere finanziario ci permette di identificare i loro punti di forza e le loro sfide ad ogni livello. Questo approccio globale fornirà al settore non profit, all'industria dei servizi finanziari e ai responsabili delle politiche soluzioni molto più significative ed efficaci per migliorare il benessere finanziario delle persone.

Vi presento Chris, il responsabile di prodotto di MAF


Chris è in missione per mettere i dati e la tecnologia al servizio del cambiamento sociale.

Come avrete notato nel corso degli anni, abbiamo avuto grande fortuna con i borsisti della Residency in Social Enterprise (RISE) della New Sector Alliance. Oggi, stiamo continuando quella striscia:

Siamo entusiasti di portare Chris Ferrer, un ex borsista RISE che ora sta servendo come Product Manager di MAF.

Chris ha recentemente completato la sua borsa di studio presso il Center for Care Innovations (CCI), dove ha creato cruscotti e rapporti complessi in Salesforce per aiutare a identificare gli indicatori di prestazioni chiave e tradurre questi risultati nel loro primo rapporto annuale. Ora, Chris sta portando queste capacità analitiche al MAF.

È diventato rapidamente il nostro guru di Salesforce.

Nel suo lavoro alla CCI, Chris amava trovare il modo di sfruttare i dati per avere un impatto sul cambiamento sociale. È stato naturalmente attratto da questo ruolo al MAF, che gli dà l'opportunità di applicare
la sua esperienza e migliorare la nostra piattaforma Salesforce - così come la nuova sfida di sviluppare un'applicazione mobile per servire meglio i nostri clienti.

Chris è rimasto particolarmente colpito dall'"approccio multiforme che MAF adotta attraverso il servizio diretto", che ci permette di aiutare gli individui a basso reddito a costruire un credito. Apprezza anche gli sforzi di MAF per valutare criticamente i nostri servizi e misurarne il successo, sempre alla ricerca di nuove opportunità per migliorarli.

"Penso che questo sia un modello ideale ed efficace per effettuare il cambiamento in modo olistico".

Chris è cresciuto a Maui prima di frequentare il Claremont McKenna College, dove si è specializzato in filosofia e letteratura. Uno dei momenti salienti dei suoi anni universitari è stato studiare all'estero a Parigi. Nonostante sia cresciuto a Maui, ammette di essere un pessimo surfista - ma "potrebbe darti qualche consiglio sulla caduta".

Chris è un grande appassionato di calcio e ama guardare il club inglese Chelsea. Gli piace ascoltare nuova musica e gli piace cucinare nuovi cibi. Quando gli ho chiesto se voleva condividere altri fatti divertenti, ha detto: "Amo il formaggio!

NCLR presenta il MAF con il 2015 Family Strengthening Award


Questo riconoscimento della NCLR ci aiuta a spianare la strada verso un mercato finanziario equo per le famiglie che lavorano duramente

KANSAS CITY, Mo.-Al National Affiliate Luncheon tenutosi oggi alla Conferenza annuale 2015 di NCLR a Kansas City, Mo., NCLR (National Council of La Raza) ha riconosciuto due organizzazioni comunitarie che appartengono alla rete di affiliati NCLR per i loro sforzi eccezionali per dare potere alle famiglie latine e ampliare le opportunità a loro disposizione. I premiati di quest'anno sono Mission Asset Fund di San Francisco e Guadalupe Centers, Inc. di Kansas City, Mo.

"Stiamo onorando Mission Asset Fund e Guadalupe Centers alla conferenza annuale 2015 di NCLR per il lavoro che ha trasformato la vita dei giovani latini e delle loro famiglie. La loro dedizione e il loro successo rafforzano la nostra intera comunità", ha detto Janet Murguía, Presidente e CEO, NCLR. "Applaudiamo queste organizzazioni esemplari e il loro approccio innovativo per aiutare le comunità ispaniche di Kansas City e San Francisco ad avere accesso al credito sicuro e all'assistenza sanitaria a prezzi accessibili."

Presentati ogni anno, i premi NCLR Family Strengthening Awards onorano due organizzazioni comunitarie affiliate alla NCLR per il loro impegno nel sostenere il successo e la forza della comunità ispanica attraverso una combinazione di programmi e servizi. Ogni destinatario riceve un premio in denaro di $5.000 per promuovere il loro lavoro nella comunità e la loro collaborazione con NCLR.

Fondata nel 2007, Mission Asset Fund lavora per creare un mercato finanziario equo per le famiglie laboriose e a basso reddito che non hanno accesso e risorse per raggiungere i loro obiettivi finanziari. L'organizzazione è stata riconosciuta per il suo innovativo programma Lending Circles, un programma di prestiti sociali a tasso zero per la costruzione del credito, progettato per aiutare a tessere le famiglie a basso reddito nel flusso finanziario. Il programma permette ai partecipanti di costruire punteggi e storie di credito e raggiungere la stabilità finanziaria.

"Siamo entusiasti di essere stati scelti come destinatari di quest'anno del NCLR Family Strengthening Award", ha detto Jose Quinonez, CEO di Mission Asset Fund. "Questo riconoscimento della NCLR ci aiuta a spianare la strada verso un mercato finanziario equo per le famiglie che lavorano negli Stati Uniti. Insieme, espandiamo l'accesso a migliaia di invisibili al credito in tutto il paese, assicurandoci che non siano bloccati da prestiti predatori da parte di prestatori di denaro e che invece stiano costruendo sui punti di forza della loro comunità per compiere i prossimi passi finanziari nella loro vita".

Fondata quasi un secolo fa nel 1919, Guadalupe Centers, Inc. a Kansas City, Mo., è la più antica organizzazione comunitaria operante per gli ispanici negli Stati Uniti. Migliorando la qualità della vita degli ispanici attraverso una serie completa di servizi educativi, sociali, ricreativi e culturali, Guadalupe Centers, Inc. migliora la vita delle famiglie latine. Il gruppo è stato riconosciuto per il lancio del Guadalupe Educational Systems, un programma di scuola charter che fornisce un'esperienza di apprendimento rigorosa e arricchente per gli studenti latini K-12. Attraverso questo programma, Guadalupe Centers, Inc. sta aiutando a porre rimedio alle lacune educative che colpiscono i latinoamericani di Kansas City e a permettere ai giovani studenti di raggiungere il loro pieno potenziale.

"Nel corso di 96 anni di servizio, Guadalupe Centers, Inc. ha fornito programmi educativi per la comunità latina. Apprezziamo la collaborazione con NCLR in questi sforzi e siamo onorati di ricevere questo riconoscimento", ha detto Cris Medina, CEO, Guadalupe Centers, Inc.

NCLR - la più grande organizzazione nazionale di difesa dei diritti civili degli ispanici negli Stati Uniti - lavora per migliorare le opportunità degli ispanici americani. Per ulteriori informazioni su NCLR, visitare www.nclr.org o seguite su Facebook e Twitter.

SB 896: Un briefing politico speciale


Unisciti al CEO di MAF, Jose Quinonez, in una discussione sulla storica approvazione del SB 896 della California

Mission Asset Fund vi invita calorosamente al nostro SB 896 Policy Briefing webinar lunedì 29 settembre alle 10:00 AM PST. L'amministratore delegato della MAF, Jose Quinonez, condurrà la discussione sulla storica approvazione della SB 896 della California dalla sua concezione iniziale fino a diventare finalmente legge il 15 agosto 2014.

Il governatore Jerry Brown firma il bilancio statale circondato dal presidente dell'Assemblea John A. Peréz, D-Los Angeles, a sinistra, e dal presidente del Senato Darrell Steinberg, D-Sacramento, a destra, giovedì 30 giugno 2011 al Campidoglio di Sacramento, California.

Questo evento è aperto a tutto il personale non profit, ai sostenitori della politica e a chiunque sia interessato a promuovere la difesa finanziaria e la costruzione di beni. Con questa legge, la costruzione del credito diventa la prossima frontiera della politica basata sui beni.

Questa è un'occasione importante per noi, ma un momento ancora più grande per il campo della costruzione di beni.

Il 15 agosto, il governatore Jerry Brown ha firmato la legge SB 896, rendendo la California il primo stato a regolare e riconoscere la costruzione del credito come veicolo per il bene. Parleremo di come MAF e i suoi sostenitori hanno lavorato per ottenere questa nuova legge scritta, sostenuta e firmata.

Vi incoraggiamo a controllare il nostro Scheda informativa SB 896 prima del webinar e siate pronti con le domande!

La nostra discussione riguarderà le barriere che abbiamo affrontato nel creare la legge, il sostegno vitale che abbiamo ricevuto dai nostri partner e dai leader della comunità per creare uno slancio per questa legislazione significativa. Infine, ci immergeremo in come SB 896 aprirà la strada a più persone che lavorano duramente per accedere 0% prestiti per la costruzione del credito.

Iscriviti oggi stesso per unirti a noi il 29 settembre! REGISTRATI ORA