Passa al contenuto principale

Tag: Ricerca

Ricerca su larga scala: approfondimenti dal nostro ultimo webinar IFRP

Nel nostro ultimo webinar, abbiamo alzato il sipario per condividere il modo in cui utilizziamo la tecnologia e i dati con uno scopo nel Programma di recupero delle famiglie immigrate (IFRP). Abbiamo fornito uno sguardo dietro le quinte su come abbiamo progettato il programma IFRP con una solida base di programma e sistemi di raccolta dati per garantire l'affidabilità dei risultati della nostra ricerca.

Christopher Dokko, responsabile della valutazione del MAF, ha fornito una panoramica del nostro processo di raccolta dati. Ha spiegato come raccogliamo dati diversi dalle nostre interazioni con i clienti, inclusi sondaggi annuali, interviste approfondite e dati amministrativi da rapporti su crediti e asset.

In MAF utilizziamo molte tecnologie progettate per lavorare in armonia, garantendo un processo di ricerca regolare e una generazione affidabile di dati. Tuttavia, il punto cruciale del nostro lavoro è servire i nostri clienti. Come ha notato Christoper,

"Le strategie relative ai dati richiedono che le strategie tecnologiche siano intenzionali non solo riguardo a ciò che speriamo di imparare, ma anche al modo in cui coinvolgiamo le comunità."

La fiducia è un elemento vitale nel nostro processo di raccolta dati. Christopher ha sottolineato che la nostra ricerca “si muove alla velocità della fiducia” e che la nostra tecnologia rende possibile la creazione di fiducia su vasta scala. Questa fiducia ci ha permesso di raccogliere grandi quantità di dati.

Il team ha quindi esaminato esempi delle tecnologie che MAF utilizza per raccogliere e proteggere i dati dei clienti nel programma. Abbiamo spiegato come gli strumenti per l'emissione di ticket di assistenza clienti, la gestione delle relazioni con i clienti, la posta elettronica, gli SMS e la gestione delle traduzioni facevano parte del sistema complessivo per garantire che i clienti si sentissero visti e supportati durante tutto il processo.

L'utilizzo di una piattaforma di ticket di supporto per coordinare le interazioni tra i membri del team ha garantito il mantenimento della qualità dei dati. Come contesto, il partecipante medio all'IFRP necessitava di due istanze di supporto e il nostro team di assistenza clienti ha risolto un totale di 4.616 ticket durante la registrazione. Il sistema per rispondere e risolvere i problemi dei clienti e garantire che i loro dati fossero corretti ha costituito la base della fiducia quando abbiamo iniziato il processo di ricerca.

Come ha sottolineato Joanna Cortez Hernadez, direttrice della difesa e dell'impegno della MAF,

“La fiducia è un processo reciproco e creiamo fiducia ascoltando attivamente i clienti e rispondendo alle loro domande sull'IFRP o su altri programmi MAF. Queste interazioni promuovono un senso di rispetto tra i nostri clienti e forniscono preziosi spunti di ricerca. Ci aiutano a comprendere le sfide quotidiane dei clienti e il modo in cui navigano nel mondo digitale."

Il team ha inoltre analizzato i sistemi di posta elettronica e di messaggistica SMS e ha analizzato il modo in cui il coinvolgimento coerente ha contribuito ad aumentare i tempi e i tassi di risposta durante l'intero programma. Quando i clienti hanno iniziato a interagire per la prima volta con MAF, non avevano ancora un rapporto di fiducia con noi. Nel corso del nostro programma, abbiamo lanciato 147 campagne di messaggistica specifiche per IFRP, mantenendo i nostri clienti informati e coinvolti. I tassi di apertura e di risposta sono aumentati man mano che abbiamo sviluppato la nostra relazione attraverso una comunicazione coerente e reattiva. Ciò ha portato a risposte eccellenti ai sondaggi annuali di breve durata e più lunghi, con tassi di completamento compresi tra 66 e 70%.

Joanna Cortez Hernandez, la nostra Advocacy and Engagement Director, ha approfondito ulteriormente il modo in cui utilizziamo la tecnologia per promuovere la fiducia. Utilizziamo uno strumento di gestione delle traduzioni per garantire versioni spagnole di alta qualità della nostra applicazione per la nostra base di clienti prevalentemente di lingua spagnola. L'utilizzo di questo strumento ha consentito una combinazione di traduzione generata automaticamente e personalizzata, che ci ha aiutato a semplificare il processo per supportare meglio i clienti.

Joanna ha anche discusso di come integriamo strumenti fintech affidabili nel nostro processo di candidatura. Uno strumento che utilizziamo consente ai clienti che scelgono di impostare il deposito diretto di acconsentire anche a rilasciare ulteriori dati sui propri asset. Questi dati offrono un’opportunità unica per comprendere le finanze della comunità in gran parte priva di servizi bancari e bancari che serviamo.

Dopo la presentazione, il nostro CEO Jose Quiñonez ha condotto una conversazione con Christopher, Joanna e Mariel Hernandez, responsabile della comunicazione e dell'impegno di MAF. Il team ha condiviso approfondimenti e aneddoti su come la tecnologia ha reso possibile creare fiducia e integrare la ricerca di qualità nei nostri programmi. Mariel ha sottolineato che organizzazioni come MAF, con anni di fiducia nelle loro comunità, sono in una posizione unica per fornire approfondimenti di ricerca basati su relazioni ed esperienza sul campo. José ha concluso sottolineando l'importanza di integrare la ricerca nell'attuazione dei programmi in modo da poter continuare a raccogliere spunti e promuovere il dibattito sull'equità finanziaria per le famiglie immigrate.

Guarda la registrazione quie assicurati di iscriverti alla nostra newsletter per conoscere i nostri prossimi eventi.

Il contesto è tutto

Nel nostro mondo sempre più basato sui dati, spesso ci rivolgiamo a numeri e dati per comprendere questioni complesse, compreso il benessere delle famiglie immigrate. Tuttavia, ciò che i dati non sempre riescono a catturare è il contesto intricato della vita delle persone. Quest'autunno, MAF ha ospitato il terzo webinar della nostra serie di ricerche IFRP per approfondire il contesto della vita delle famiglie immigrate e cosa significa per le organizzazioni non profit presentarsi e servire con intenzionalità.

“L’unica vera differenza tra numeri e dati è il contesto.”

Christopher Dokko, responsabile della valutazione presso MAF, ha gettato le basi per l'evento evidenziando l'importanza del contesto nella comprensione della vita delle famiglie immigrate. I numeri possono spingerci nella direzione di conoscere le esperienze delle persone, ma non sono sufficienti per avere un quadro completo. Christopher ha sottolineato che la raccolta dei dati dovrebbe estendersi oltre ciò che è tradizionalmente considerato un indicatore di benessere finanziario. Dovrebbe comprendere varie variabili, tra cui le condizioni sociali, l’identità, la geografia, il panorama politico e l’accesso alle opportunità.

Andando a un livello più profondo, è importante capire che il contesto e le crisi, come l’inflazione o i disastri ambientali, non hanno un impatto uguale su tutti, portando a conseguenze disomogenee. Christopher ha osservato: "Quando pensiamo ai dati nel contesto del mondo più ampio, non pensiamo solo a ciò che sta accadendo, ma come influisce in modo diverso sulla vita di persone diverse.Questa mentalità olistica ci consente di acquisire una comprensione più completa della vita delle famiglie immigrate e di come possiamo soddisfare meglio le loro esigenze di conseguenza.

Graphic showing trends shaping financial security, including shifting modes of production, work and the value of money, and access to formal structures

Come le organizzazioni non profit si presentano in tempi di crisi

Dato il contesto in continua evoluzione della vita delle famiglie immigrate, le organizzazioni no-profit al servizio di quelle comunità hanno il dovere di ascoltare intenzionalmente ciò che le famiglie stanno vivendo e rispondere di conseguenza per soddisfare i loro bisogni con dignità e rispetto. Siamo stati onorati di essere affiancati da tre incredibili leader no-profit che svolgono questo lavoro negli Stati Uniti. In una conversazione con la direttrice della difesa e del coinvolgimento della MAF, Joanna Cortez Hernandez, hanno condiviso con noi i propri apprendimenti e le proprie esperienze su come si presentano alle comunità di immigrati e su come le rendono sostenibili per il loro personale a lungo termine.

Penso che una delle cose più preziose che possiamo offrire alla comunità sia il nostro impegno ad ascoltare, ad essere agili e a continuare a creare cose che soddisfino effettivamente le aspettative, le opportunità, il potenziale e i bisogni.

Karla Bachmann, vicepresidente del benessere finanziario presso Rami

Per noi si tratta davvero di concentrarsi su una prospettiva basata sugli asset. Sappiamo che ci sono molte sfide; è facile iniziare con tutte le cose che, nel nostro caso (Immigrants Rising), le persone prive di documenti non possono fare. Ma è importante cambiare la situazione e dire: quali sono le opportunità che esistono là fuori? Quindi, concentrandosi davvero su quelle opportunità e incontrando le persone dove si trovano.

Iliana Perez, Ph.D, Direttore esecutivo presso Immigrati in aumento

Una delle cose più grandi che mi sono portato via è lo spazio in cui ci troviamo. Abbiamo una cucina e proviamo a cucinare i pasti, como familia, il più possibile... Ci porta tutti nella stessa stanza per condividere storie , perché queste sono le cose più potenti che ci fanno andare avanti e ci fanno fare ciò che facciamo ogni giorno.

Lizette Carretero, Direttore del benessere finanziario presso Il progetto Resurrezione

In tempi di incertezza, il contesto può cambiare, ma il nostro impegno nel comprendere, sostenere e celebrare la vita delle famiglie immigrate rimane incrollabile. Ti invitiamo a guarda la registrazione del nostro webinar più recente e resta sintonizzato per ulteriori approfondimenti mentre continuiamo questo viaggio di apprendimento.

Nuova educazione finanziaria MyMAF sul lavoro autonomo

I clienti di MAF spesso si rivolgono a strategie creative per gestire la loro vita finanziaria; di fronte alle barriere di accesso alle opportunità di reddito formale, i nostri clienti innovano. Una di queste strategie che abbiamo visto è il lavoro autonomo: 31% dei nostri clienti si sono identificati come lavoratori autonomi, proprietari di piccole imprese o appaltatori. Inoltre, abbiamo sentito dai nostri clienti DACA che affrontano barriere nell'accesso a opportunità di lavoro formali. Il lavoro autonomo permette agli individui di capitalizzare i loro punti di forza per superare alcune di queste barriere.

Siamo entusiasti di annunciare il rilascio di una nuova funzione in MyMAF per sostenere i clienti nel loro viaggio verso il lavoro autonomo. 

A settembre, il MAF Lab ha lanciato un nuovo modulo di contenuti educativi nell'app MyMAF chiamato Come essere lavoratori autonomi - insieme al lancio del nostro Il nuovo programma di prestiti con interessi 0% di MAF per aiutare le persone a formalizzare il lavoro autonomo in una LLC. Questa nuova caratteristica del prodotto e il programma sono entrambi parti importanti degli sforzi più ampi di MAF per sostenere le innovazioni che i nostri clienti sviluppano per navigare nella loro vita finanziaria e formalizzare il loro business per generare un reddito costante.

MyMAF's Come essere lavoratori autonomi Il modulo combina l'educazione con gli strumenti per passare all'azione.

Il nuovo modulo copre tutti gli aspetti dell'avvio di una piccola impresa, compresa l'impostazione di una visione per il lavoro autonomo, la costruzione di un modello di business, la formalizzazione del lavoro autonomo attraverso LLCs, e la gestione del tempo come un imprenditore. È il quarto modulo di educazione finanziaria disponibile nell'app, che si aggiunge a quelli su credito, risparmio e preparazione alle emergenze.

Il nostro staff interno ha scritto il contenuto basandosi sulla loro esperienza nel sostenere gli imprenditori ad avviare la propria attività. Abbiamo anche cercato il feedback dei nostri colleghi delle organizzazioni non profit che allo stesso modo si sforzano di sostenere gli imprenditori. Simile agli altri moduli di educazione finanziaria di MyMAF, Come essere lavoratori autonomi accoppia i contenuti degli esperti con elementi di azione raccomandati e risorse per dare agli individui strumenti tangibili per iniziare.

Il nostro obiettivo è continuare a sostenere la creatività dei nostri clienti per creare soluzioni di reddito sostenibili.

I 12 dati di Natale del MAF

Buone feste, dalla nostra famiglia MAF alla vostra!

Mentre l'anno volge al termine, stiamo riflettendo non solo sul 2018, ma su un decennio di vita i nostri valori nella comunità. Negli ultimi 10 anni, MAF ha fornito Lending Circles, immigrazione e prestiti alle imprese, Assistenza per le tasse DACA, e coaching finanziario a oltre 15.000 persone - scalando questo impatto in tutto il paese con l'aiuto di tecnologia e oltre i 60 anni partner senza scopo di lucro.

Ora stiamo andando ancora oltre: In questi ultimi dieci anni, abbiamo raccolto dati e intuizioni inestimabili dalla vita finanziaria delle persone. Con un vasto set di dati su come le persone riescono a sopravvivere e a prosperare nelle circostanze più difficili, stiamo trasformando le nostre intuizioni di ricerca in lezioni utilizzabili per il campo.

Festeggiamo questa stagione di festa condividendo alcune intuizioni che ci hanno colpito.

Ci auguriamo che i 12 punti dati di Natale di MAF vi piacciano: 

E guarda il nostro breve rapporto, con questi risultati e altri ancora.

Potete rimanere in contatto con il team di ricerca del MAF seguendo #MAFInsights sui social media e su missionassetfund.org/research.

Presentazione della nuova app mobile della MAF: MyMAF

MAF è entusiasta di annunciare il lancio della sua nuova applicazione mobile, MyMAF. MyMAF è un allenatore finanziario virtuale progettato per aiutare le famiglie a basso reddito e immigrate a realizzare i loro sogni e aiutare i clienti del MAF ad avere successo finanziario nei nostri programmi.

Saremo celebrando il lancio dell'applicazione MyMAF, il MAF Lab's primo prodotto fintech, il 7 dicembreil. Unisciti a noi per il festa di lancio per vedere una demo di MyMAF e conoscere l'ispirazione per il suo sviluppo, dall'idea alla realizzazione.

MyMAF riempie un bisogno insoddisfatto per le comunità che MAF serve.

Fin dal primo giorno, l'obiettivo di MAF è stato quello di costruire percorsi che permettono alle famiglie che lavorano duramente di realizzare il loro pieno potenziale economico. Il seminale programma Lending Circles di MAF ha aiutato i clienti a raggiungere i loro obiettivi finanziari costruendo il credito, ma abbiamo sempre avuto una visione più ampia per sostenere la vita finanziaria dei nostri clienti in tutta la loro gerarchia dei bisogni finanziari. Abbiamo scoperto che il coaching finanziario è uno dei meccanismi più efficaci per aiutare le persone a raggiungere i loro obiettivi. Tuttavia, il coaching di persona è spesso ad alta intensità di risorse (sia per gli allenatori che per i clienti) e difficile da scalare. Abbiamo capito che potevamo usare il potere della tecnologia per portare il coaching finanziario a più persone nella nostra comunità e servire i loro bisogni in modo più profondo.

Con MyMAF, i membri della nostra comunità sono ora in grado di ottenere informazioni finanziarie essenziali e coaching a portata di mano.

MyMAF è stato costruito a partire dai valori fondamentali di MAF.

Il lavoro del MAF si basa su alcuni elementi valori fondamentali:

  • Incontriamo le persone dove sono, non dove pensiamo che dovrebbero essere
  • Costruiamo su ciò che le persone hanno, non importa la forma o la dimensione
  • Rispettiamo le diverse comunità che serviamo e riconosciamo i loro punti di forza nascosti

Questi valori hanno informato lo sviluppo dei programmi e dei prodotti del MAF fin dall'inizio e sono anche le basi di questa nuova applicazione.

Incontrare i clienti dove si trovano nel loro percorso finanziarioRiconosciamo innanzitutto che la vita finanziaria dei nostri clienti è inseparabile dal loro complesso background e dalle loro aspirazioni personali. Per esempio, un cliente senza numero di previdenza sociale deve prendere una strada diversa per fare qualcosa di apparentemente semplice come tirare il loro rapporto di credito o fare domanda per una carta di credito. Un obiettivo importante dell'applicazione è quello di rimuovere lo stress dalla pianificazione finanziaria e aiutare i clienti a riconoscere che questo è uno strumento per aiutarli a raggiungere i loro sogni. Questo viene fatto a loro piacimento, permettendo ai clienti di decidere quando e dove pianificare e aggiornare gli obiettivi finanziari personali - a casa, aspettando l'autobus, o in qualsiasi altro momento della loro vita impegnata. Come caratteristica aggiuntiva di impegno, i clienti possono interagire con un allenatore finanziario virtuale e ricevere suggerimenti finanziari e trucchi da tenere a mente mentre navigano il loro viaggio con MyMAF. Costruendo per i contesti unici dei clienti, MAF pone il palcoscenico per far sì che le finanze personali si sentano responsabilizzate.

Rispettare i nostri clienti come esperti della loro vitaMyMAF dà ai clienti l'autonomia di dirigere il loro viaggio finanziario. I clienti decidono da dove vogliono iniziare, sia che si tratti di imparare il credito o di guardare un video sull'esplorazione delle loro opzioni di investimento. L'applicazione dà anche ai clienti la possibilità di scegliere tra più di 70 elementi di azione su cui lavorare, fornendo ai clienti una struttura per creare il proprio piano d'azione. L'applicazione permette ai clienti di impostare l'agenda in base a ciò che è più rilevante per loro e li supporta con risorse, consigli e motivazione per raggiungere il loro obiettivo.

Costruire sui punti di forza dei nostri clientiL'applicazione prende ispirazione da ciò che i clienti stanno già facendo per gestire la loro vita finanziaria. Molto simile a Lending CirclesI consigli e gli elementi di azione nell'applicazione riflettono le strategie informali che i clienti attualmente usano per superare le loro barriere finanziarie. Questa applicazione dà ai clienti la possibilità di scegliere tra una vasta gamma di opzioni che stanno già lavorando per loro, piuttosto che prescrivere scelte che non si adattano ai loro contesti.

L'autore (R&D Lab Director) e l'UX/UI Designer testano un prototipo di MyMAF con un cliente.

MyMAF è stato costruito usando principi basati sull'evidenza.

Il laboratorio MAFIl team di R&S di Mission Asset Fund si impegna a costruire prodotti utilizzando il design thinking, lo standard industriale per i team di sviluppo dei prodotti. Sulla base di conversazioni con clienti e MAFistas che hanno lavorato in questa comunità per anni, abbiamo identificato i punti dolenti unici che i nostri clienti sperimentano e che altri prodotti non li aiutano a risolvere. Abbiamo poi costruito e testato i prototipi delle caratteristiche dell'applicazione con più di 40 utenti in spagnolo e inglese, iterando quei progetti fino a quando non abbiamo ottenuto tutti i dettagli giusti. Ecco il processo MAF Lab che abbiamo seguito:

Questo processo ci ha aiutato a identificare e costruire caratteristiche nell'applicazione che servono in modo distinto ai nostri clienti. Per esempio, durante il nostro processo di scoperta degli utenti, abbiamo imparato che alcuni dei nostri clienti bilingue volevano la flessibilità di accedere alle risorse sia in inglese che in spagnolo. Per rispondere a questo, abbiamo reso l'app disponibile in entrambe le lingue con la possibilità di passare facilmente da una all'altra. Il processo di lancio dell'app MyMAF è un processo che abbiamo intenzione di continuare a seguire internamente per sviluppare nuovi prodotti e programmi.

Infine, le prove sull'efficacia del coaching finanziario hanno influenzato la struttura di MyMAF. La ricerca mostra che l'educazione finanziaria non è sufficiente a motivare il cambiamento di comportamento; l'educazione deve essere legata all'azione. MAF ha incorporato questo principio nel design dell'applicazione, ponendo elementi di azione dopo il contenuto educativo per rispecchiare i modelli mentali degli utenti nella creazione di piani finanziari - e inviando promemoria motivanti per incoraggiare gli utenti a rimanere in pista con i loro piani finanziari. Questi elementi di design spingono i clienti a realizzare più efficacemente i loro obiettivi finanziari.

Il MAF è costruito dalla comunità, per la comunità.

Coinvolgendo gli utenti in ogni fase del nostro processo, abbiamo cercato di riconoscere il background culturale unico dei nostri clienti attraverso l'app.

I 10 anni di MAF al servizio delle famiglie a basso reddito e immigrate sono stati fondamentali per sviluppare l'applicazione. Per esempio, il nostro team interno del servizio clienti ha scritto tutto il contenuto della nostra app, per rispondere alle domande che hanno sentito lavorando con la comunità. Per esempio, abbiamo offerto agli utenti consigli per aiutare i nostri clienti a rispondere a domande come "Come posso proteggere le mie finanze se un membro della famiglia viene deportato?" e questioni come quali passi fare quando si invia un trasferimento di denaro a familiari o amici fuori dagli Stati Uniti.  

MAF ha anche progettato l'applicazione per far sentire i nostri clienti visti. MyMAF include avatar, creati da un designer di Città del Messico, che riflettono i volti delle diverse comunità che serviamo. L'applicazione include anche fotografie di clienti reali scattate dal nostro designer interno e fotografo residente. Quando abbiamo testato l'applicazione, le immagini sono state la prima cosa che molti clienti hanno notato. Molti ci hanno detto che si sono identificati con le persone rappresentate nella schermata iniziale e nelle foto. Questa connessione emotiva a MyMAF probabilmente motivare i nostri clienti per continuare a impegnarsi con gli strumenti finanziari dell'app.

Avatar in MyMAF per rappresentare la comunità che MAF serve

Abbiamo appena iniziato.

MyMAF è un prodotto in continuo miglioramento. Siamo entusiasti di mettere l'app nelle mani dei nostri clienti e sentire il loro feedback mentre la usano. Stiamo anche misurando l'uso dell'app e i risultati finanziari, per testare le nostre ipotesi sull'impatto che l'app avrà. Sulla base di ciò che abbiamo imparato finora, stiamo già lavorando alla creazione di MyMAF 2.0 per dare agli utenti strumenti più mirati per aiutarli a raggiungere i loro obiettivi finanziari e rendere i prodotti finanziari di MAF più ampiamente accessibili.

Il nostro piano è di continuare a iterare MyMAF per dare potere finanziario alle famiglie a basso reddito e immigrate che serviamo a livello nazionale.

Vogliamo anche ringraziare i sostenitori filantropici di MyMAF: JPMorgan Chase Foundation, Tipping Point Community Foundation, Capital One, Twilio, e donatori individuali in tutto il paese.

Nelle loro stesse parole: Le speranze dei sognatori

Essere reattivi è uno dei principali obiettivi della nostra organizzazione e del nostro team di R&S. Dopo un successo Programma di assistenza per le tasse di rinnovo DACAAbbiamo intervistato i clienti per identificare i modi in cui possiamo continuare a fornire il miglior supporto. C'è una ricerca esistente sui destinatari DACA situazioni familiari e lavorative, così come il benefici di DACA. Volevamo aggiungere a questo discorso un approfondimento sulle speranze e i sogni della nostra comunità per il futuro.

Ecco perché abbiamo posto una domanda aperta in tre parti: "Se lei avesse un percorso verso la cittadinanza statunitense, quali sarebbero le sue aspirazioni personali, finanziarie e di carriera?"

Abbiamo invitato gli intervistati a compilare le aspirazioni in ciascuna di queste tre categorie e 350 persone (~80% del totale degli intervistati) hanno risposto. Abbiamo sistematicamente codificato il testo che hanno inserito in temi, e assegnato codici a 96% delle risposte. Alla fine, we codificato 46 diverse speranze e sogni che le persone condividevano. Questo processo ci ha aiutato a vedere la diversità della comunità che serviamo in un modo completamente nuovo. Dai un'occhiata a questa infografica per un riassunto dei nostri insegnamenti. 

Le 10 principali aspirazioni dei beneficiari di DACA:

Tema 1: i beneficiari di DACA aspirano a sostenere le loro famiglie e comunità

Anche se non abbiamo fornito agli intervistati opzioni preselezionate tra cui scegliere, abbiamo visto un'alta convergenza nelle risposte. Dare indietro e aiutare gli altri sono stati i temi chiave che sono emersi da queste risposte. Gli intervistati hanno parlato delle loro aspirazioni di sostenere ulteriormente le loro famiglie (46%), di entrare in una professione di aiuto (43%) e di restituire alla loro comunità (23%). Questo è particolarmente significativo se si considera che quasi tutti gli intervistati sostengono già le loro famiglie e le loro comunità in qualche modo. Un intervistato ha condiviso con noi:

"La mia aspirazione personale è di essere un giorno così stabile nella vita e poter aiutare non solo la mia famiglia in Guatemala, ma anche molti dei bambini che stanno cercando di scappare da tutta la violenza nel nostro paese. Dare un'istruzione a molti dei bambini che non possono permettersi economicamente di andare a scuola". -21 anni, Arizona

Tema 2: i beneficiari di DACA stanno cercando di creare un senso di stabilità nelle loro vite

La sicurezza è stato un tema frequente, con il 46% degli intervistati che hanno detto che sperano di aumentare la loro stabilità finanziaria e 30% che vorrebbero preoccuparsi meno e condurre una vita felice. I primi quattro modi in cui i destinatari DACA vogliono creare un senso di stabilità: 1) Continuare o completare l'istruzione (39%), 2) Comprare una casa (33%), 3) Ottenere un lavoro di qualità migliore (33%) o 4) Possedere la propria attività (18%). Un intervistato ci ha detto:

"Voglio che la mia famiglia non debba preoccuparsi di essere deportata e di tornare in un posto dove non siamo stati per oltre 13 anni. Voglio anche che la mia comunità non debba sempre avere paura o parlare per se stessa in caso di ritorsioni". -20 anni, California

 

Questi dati ci stanno aiutando a capire le motivazioni e le aspirazioni che ispirano un ampio segmento della comunità che serviamo. Ci stanno aiutando a sviluppare nuovi prodotti specificamente progettati per aiutare i nostri clienti a lavorare verso le loro aspirazioni, tra cui:

  • Una serie di webinar per aiutare i clienti a esplorare opzioni per il lavoro autonomo, come un modo per migliorare la sicurezza del lavoro e le prospettive di carriera.
  • *Coming soon* - Stiamo costruendo un'app di coaching finanziario, che include contenuti orientati ad aiutare le persone a costruire la stabilità finanziaria della loro famiglia.
  • Espandere questo gruppo di dati per includere tutti i clienti dei prestiti: ora stiamo chiedendo a tutti i clienti di condividere le aspirazioni finanziarie - in questo modo, possiamo tenere il polso su ciò che conta per loro oggi e in futuro.

Lavoro e bollette: Le preoccupazioni finanziarie dei beneficiari di DACA

Per centinaia di migliaia di destinatari DACA e le loro famiglie, un permesso DACA rappresenta speranza. Speranza per il lavoro, per la sicurezza della famiglia, per un futuro per cui vale la pena lottare. La minaccia di perdere DACA ha messo i giovani in una posizione finanziaria vulnerabile che tiene loro e le loro famiglie sveglie di notte. Noi ha chiesto ai beneficiari di DACA in tutta la nazione: "Attualmente, quali sono le principali preoccupazioni finanziarie della tua famiglia?" Hanno risposto 433* destinatari DACA. Ecco cosa hanno detto:

Il 58% dei beneficiari di DACA si preoccupa di non poter lavorare

Come dimostrato dal MAF Gerarchia dei bisogni finanziariUn reddito stabile è il fondamento della sicurezza finanziaria. Il reddito è essenziale per realizzare il proprio potenziale economico. Eppure il 58% dei destinatari DACA che abbiamo intervistato sono preoccupati di non poter lavorare a causa del loro status legale e il 57% sono preoccupati per la capacità della loro famiglia di coprire le spese di base. Mantenere la stabilità economica è una delle principali preoccupazioni per loro.

Ecco le principali aree di preoccupazione identificate dai destinatari DACA:

I destinatari di DACA apprezzano le opportunità di assicurarsi un lavoro stabile e di qualità

I beneficiari di DACA hanno condiviso con noi apertamente, attraverso il sondaggio, molte preoccupazioni diverse sulla loro istruzione o su come potrebbero perdere il lavoro. Abbiamo anche sentito dai partecipanti al sondaggio che molti di loro si stanno rivolgendo al lavoro autonomo come mezzo per mantenersi.

Con l'aumento dei raid dell'ICE e la separazione delle famiglie a stato misto, i beneficiari di DACA hanno molto di cui preoccuparsi. Eppure continuiamo a vedere la loro resilienza e creatività. Questi dati hanno aiutato il MAF a capire che possiamo aiutare i destinatari DACA ad assicurarsi un impiego stabile e di qualità fornire supporto programmatico intorno all'avvio delle proprie attività e al lavoro per se stessi.


*Per questa particolare domanda, gli intervistati hanno selezionato fino a 13 risposte che li riguardavano.

L'effetto moltiplicatore di DACA

In "DACA=Lavoro migliore, famiglie stabiliabbiamo esplorato l'impatto che DACA ha sulle opportunità di lavoro e sulla sicurezza della famiglia. Con un permesso di lavoro e la possibilità di ottenere un'istruzione, non è una sorpresa che i beneficiari di DACA siano in grado di ottenere lavori di migliore qualità e abbiano un maggiore senso di appartenenza negli Stati Uniti:

  • Quali ruoli giocano spesso le persone con DACA nelle loro famiglie?
  • Che impatto ha DACA sulle loro famiglie?

Così abbiamo chiesto ai clienti DACA: "Negli ultimi 6 mesi, hai sostenuto finanziariamente la tua famiglia o l'hai aiutata ad accedere alle risorse in uno dei seguenti modi?" Abbiamo fornito nove opzioni e un invito a selezionare tutte quelle applicate. Abbiamo ricevuto 431 risposte, compresa una che indicava che l'intervistato non aiutava a sostenere la sua famiglia.

Il 97% dei destinatari DACA ha dichiarato di sostenere la propria famiglia - il più delle volte aiutando a pagare le spese domestiche

Quasi tutti i beneficiari di DACA hanno detto che stavano aiutando la loro famiglia finanziariamente o a ottenere l'accesso alle risorse. Il tipo di sostegno più comune? 74% contribuire alle bollette domestiche e ad altre spese mensili regolari. Tra le molte altre fonti di sostegno finanziario, i destinatari DACA spesso hanno anche sostenuto la loro famiglia in modi non finanziari. Per esempio, il 44% degli intervistati ha detto di aver accompagnato i membri della famiglia che non hanno una patente di guida.


L'effetto moltiplicatore: I beneficiari di DACA spesso aprono le porte ai loro familiari

Come potete vedere qui sotto, i beneficiari di DACA hanno descritto con le loro stesse parole quanto le loro famiglie contassero su di loro - per le finanze, il trasporto e altro. Abbiamo sentito dai beneficiari che DACA ha permesso loro di accedere alle risorse per sostenere altri membri della loro famiglia e della loro rete. Che in effetti, DACA ha un effetto moltiplicativo: fornire a una persona protezioni e permessi di lavoro ha un impatto su tutti coloro che supportano finanziariamente e in altro modo.

La nostra conclusione: la sicurezza finanziaria personale non riguarda solo l'individuo. È strettamente legata alla sicurezza finanziaria della tua famiglia, degli amici e della comunità

Questa ricerca ci mostra che c'è un effetto di rete sociale e familiare molto potente con DACA. Quando ricerchiamo l'effetto che un programma governativo o uno status di immigrazione ha su una persona, dobbiamo anche pensare alla famiglia. Specialmente quando molte delle nostre famiglie hanno uno status misto, una migliore protezione governativa e anche uno status intermedio come DACA può avere effetti molto positivi su intere reti familiari. Alla MAF, questo ci sta portando a pensare di più a come possiamo sostenere le famiglie nella crescita dei loro benessere finanziario collettivo. Perché coinvolgere e sfruttare la propria rete sociale è una strategia importante e valida per gestire la vita finanziaria.

Laboratorio MAF: R&S per il bene sociale

Risale ai primi giorni al MAF, quando Lending Circles non era ancora un programma disponibile in tutta la nazione e quando la conversazione sulla capacità finanziaria era incentrata solo sul risparmio. I nostri fondatori sapevano che per creare programmi e servizi che facessero effettivamente la differenza, bisognava orientarsi nella realtà della vita delle persone. Che conta dove e come si progettano i programmi.

Ci alziamo la mattina per costruire programmi che effettivamente danno potere ai clienti. Per noi, questo significa che non vediamo i clienti come problemi da risolvere.

Quello che è iniziato come progetto secondario - uno studio di azione partecipativa relativamente piccolo che abbiamo chiamato Iniziativa di integrazione finanziaria degli immigrati - è ora diventato un approccio distintivo per l'intera organizzazione. Questa pratica dell'ascolto è un principio fondamentale del design thinking - un processo che assicura che stiamo affrontando i bisogni degli utenti, costruendo sui loro punti di forza, e creando prodotti che alla fine avranno un impatto reale per le comunità che serviamo.

Ecco perché stiamo evolvendo il nostro team tecnologico in un laboratorio di ricerca e sviluppo: un'unità di innovazione all'interno del MAF per costruire programmi e prodotti migliori per soddisfare le esigenze delle comunità che serviamo.

Gli obiettivi del Laboratorio MAF sono:

  • Scoprire i bisogni urgenti e insoddisfatti delle comunità che serviamo
  • Comprendere le pratiche, le relazioni e le risorse di queste comunità
  • Espandere i tipi di bisogni finanziari supportati attraverso i programmi e i prodotti del MAF
  • Migliorare la pertinenza e l'usabilità dei programmi e dei prodotti per soddisfare le esigenze degli utenti
  • Condividere le nostre ricerche ed esperienze con altre organizzazioni
  • Fornire servizi di ricerca, progettazione e tecnologia alle principali organizzazioni non profit, fondazioni e società

L'autore (R&D Lab Manager) e l'UX/UI Designer testano un prototipo con un cliente nel MAF HQ

Il processo di R&S di MAF si concentra sull'empatia e l'impegno con le comunità che sono spesso lasciate indietro.

Questo approccio comporta la conduzione di ricerche per capire le esigenze degli utenti e la costruzione di programmi e prodotti per soddisfare tali esigenze. Stiamo gettando un ponte tra il meglio del mondo non profit e quello fintech:

  • I nostri clienti sono diversi. Costruiamo prodotti per persone che sono spesso lasciate fuori dagli sviluppi tecnologici e dai mercati finanziari formali.
  • Come fornitore di servizi diretti, abbiamo una stretta relazione con i nostri clienti, quindi costruiamo rapidamente e profondamente l'empatia con i nostri utenti.
  • Abbiamo le competenze per fare la nostra ricerca utente in più lingue, il che permette ai clienti di essere ascoltati e rappresentati in tutto il nostro processo.
  • Insolitamente per un'organizzazione senza scopo di lucro, abbiamo l'esperienza interna per condurre una rigorosa ricerca quantitativa - e usare queste intuizioni emergenti per informare la nostra strategia e sviluppo.

Con una forte esperienza nell'utilizzo delle migliori pratiche di ricerca e progettazione, il lancio del MAF R&D Lab ci permetterà di fare di più... e più velocemente. Ecco come si presenta un tipico processo per il nostro team:

Un ciclo virtuoso di ricerca e sviluppo significa che facciamo ricerca per valutare i punti di forza, capire i bisogni, e poi costruire prodotti per sfruttare quei punti di forza per soddisfare quei bisogni. Ma non si ferma qui. Altre ricerche ci aiutano a valutare come bene i nostri prodotti rispondono a queste esigenze. È così che determiniamo cosa manca o cosa deve essere perfezionato.

Per esempio: subito dopo il nostro Campagna DACA 2017, MAF ha lanciato un sondaggio ai richiedenti del programma per capire meglio la comunità dei destinatari DACA. Abbiamo analizzato i dati e li stiamo usando per lanciare nuovi programmi per aiutare a soddisfare i bisogni finanziari emersi dal sondaggio (abbiamo anche testato questi programmi con i membri della comunità di riferimento per essere sicuri di aver fatto bene). Non abbiamo usato queste intuizioni solo internamente - abbiamo condiviso i risultati del sondaggio con i nostri finanziatori e clienti per avere il loro input. Li condivideremo su questo blog nelle prossime settimane. Questo è il tipo di lavoro che l'R&D Lab continuerà a fare di più per servire meglio i nostri clienti e aiutare le organizzazioni di pari livello ad avere accesso alle informazioni per aiutarle a sostenere meglio i loro clienti.

Abbiamo fatto alcuni cambiamenti nel team per aiutarci ad evolvere. Il team R&D Lab si è recentemente trasferito dall'ufficio principale del MAF al nostro spazio, che chiamiamo Design Hub.

Il nostro nuovo ufficio ci ha aiutato a ritagliarci uno spazio per incubare prodotti a lungo termine (e ci dà una scusa per disegnare su tutte le pareti in nome dell'ideazione). Abbiamo anche aumentato la nostra capacità di raggiungere un'agenda ambiziosa che include il rilascio di un'app mobile nativa quest'anno e il lancio di nuovi programmi di prestito. Per accorciare gli sprint tra la progettazione e il test dei prototipi, abbiamo portato il nostro team di progettazione in-house e ci siamo formati nella ricerca e nel test degli utenti. Questo ha significato investire in personale per aiutarci a raccogliere e analizzare più dati utente - e per ridurre il tempo di costruzione dei nostri sviluppi tecnologici. Abbiamo assemblato un team di creativi e esperti di dati MAFistas per costruire prodotti che contano per i nostri clienti.

Il nostro team è rafforzato dal sostegno dei nostri Consiglio consultivo per la tecnologiacomposto da leader esperti di aziende tecnologiche che ci consigliano su tutti gli aspetti degli sviluppi tecnologici. Il R&D Lab riunisce i punti di forza di MAF come un servizio diretto senza scopo di lucro, un fornitore di servizi finanziari, un'organizzazione tecnologica guidata dai dati e una forza di innovazione sociale.

In definitiva, la forza del MAF R&D Lab deriva dalla fiducia che abbiamo costruito con i clienti. È una fiducia che li incoraggia ad aprirsi sui loro sogni e paure. Preserveremo questa fiducia continuando a fondare il nostro lavoro sui valori MAF di rispetto e responsabilizzazione dei nostri clienti.

 

DACA: 44 Stati e 70 paesi

Nel settembre 2017, MAF ha lanciato il più grande programma di assistenza tariffaria DACA della nazione che serve 7.600 Dreamers in tutto il paese. In una serie di post sul blog, condivideremo informazioni su chi abbiamo servito e cosa stiamo imparando sulle vite finanziarie dei destinatari DACA dopo aver lanciato un sondaggio a migliaia di clienti DACA.

Il programma di assistenza DACA a pagamento della MAF ha sostenuto 1 su 10 destinatari DACA in California nell'autunno 2017

Quando l'attuale amministrazione ha annunciato la fine di DACA, MAF ha fatto perno per rispondere a un bisogno urgente. In pochi giorni, abbiamo lanciato un Programma di assistenza per le tasse di rinnovo DACA per fornire sovvenzioni di $495 agli individui idonei a rinnovare il loro permesso di lavoro DACA entro la scadenza del 5 ottobre. Entro 4 settimane, abbiamo aiutato 5.078 destinatari DACA (entro gennaio 2018 questo numero è salito a 7.600). A settembre e ottobre 2017, abbiamo aiutato quasi il 7% di tutti coloro che hanno presentato una domanda all'USCIS per rinnovare il loro DACA - e 1 su 10 destinatari DACA che vivevano in California.

Abbiamo fornito un aiuto d'emergenza ai clienti più bisognosi: 89% dei richiedenti l'assistenza DACA 2017 provenivano da famiglie a basso reddito

Rispecchiando il distribuzione nazionale di tutti i destinatari DACAIl 57% dei clienti MAF che abbiamo servito nel 2017 si identificano come donne e il tipico destinatario dell'assistenza a pagamento aveva 23 anni. Circa 89% dei destinatari provenivano da famiglie a basso reddito¹; il reddito familiare annuale mediano era $24.000 per una famiglia di 4 persone.

Conosci i destinatari dell'assistenza DACA 2017 del MAF:

I destinatari DACA serviti provenivano da 44 stati e da 71 paesi:

 

Ascoltare la comunità è fondamentale per una buona progettazione del programma

Anche se il programma di assistenza a pagamento DACA era limitato nel tempo, sapevamo di voler continuare a costruire programmi per sostenere questa comunità di beneficiari DACA e le loro famiglie. Oltre a raccogliere dati demografici per ogni cliente, abbiamo condotto un sondaggio² - in inglese e in spagnolo - su tutti i 5.078 richiedenti assistenza a pagamento che hanno fatto domanda nel 2017 per capire meglio le loro esigenze emergenti.

Questo sondaggio si basa su ricerche passate e approfondisce i bisogni e le aspirazioni finanziarie

Basandosi su una ricerca passata sui destinatari DACA condotta da Tom Wong e Uniti sogniamoIl nostro sondaggio è stato progettato per porre domande ai candidati per conoscere:

  • Come li ha aiutati ricevere DACA
  • Come i nostri intervistati hanno usato DACA per sostenere le loro famiglie
  • Le principali preoccupazioni finanziarie dei candidati per se stessi e le loro famiglie
  • Le aspirazioni personali, finanziarie e di carriera dei nostri intervistati
  • Esperienza e feedback dei candidati su diversi aspetti del programma MAF

Alla fine del periodo di indagine di 2 settimane, abbiamo ricevuto 447 risposte per un tasso di risposta dell'8,8%. Circa il 6% di queste risposte (26 risposte) erano in spagnolo.

In generale, gli intervistati del nostro sondaggio corrispondono perfettamente alla nostra popolazione di candidati, con alcune eccezioni. Simile a altri sondaggi online di questa comunitàAbbiamo ricevuto un tasso di risposta più alto tra le donne: 63% delle persone che hanno risposto al nostro sondaggio erano donne, rispetto ai 57% dei clienti del MAF. Abbiamo anche avuto la tendenza a ricevere più risposte da un gruppo di età leggermente più avanzata: Il 55% di coloro che hanno risposto al sondaggio avevano più di 23 anni rispetto al 45% dei clienti del MAF.³

Condividere intuizioni significa usare le voci della comunità per far progredire i servizi finanziari

Questo sondaggio ci ha dato una ricca conoscenza dei candidati al nostro programma - i loro sogni e le loro paure. Nei seguenti post del blog, condivideremo le intuizioni che abbiamo sentito e i dati che abbiamo raccolto. Abbiamo anche usato i dati per informare il nostro lavoro. Siamo entusiasti di condividere queste intuizioni come parte della nostra strategia continua di ascoltare le comunità che serviamo - e condividere le loro storie con i partner con cui lavoriamo. Nei prossimi post del blog, imparerete di più su come i nostri programmi stanno soddisfacendo i bisogni che abbiamo scoperto attraverso la ricerca.

Sulla base di questi dati del sondaggio, stiamo lanciando nuovi programmi per aiutare i clienti ad accedere a un'occupazione di qualità, a pagare le spese per la domanda d'immigrazione e a costruire credito e sicurezza finanziaria.

 

¹ "Reddito basso" qui significa che il reddito familiare del beneficiario è inferiore a 80% del reddito medio di area per le famiglie della stessa dimensione nella loro contea. I dati per il reddito mediano di zona provengono dal Department of Housing and Urban Development del 2017 database.
² Abbiamo condotto il sondaggio nell'ottobre 2017 con uno strumento di 12 domande che includeva otto domande a risposta chiusa e quattro domande aperte. Abbiamo inviato una mail iniziale a tutti i clienti e una mail di follow-up per ricordare a coloro che non avevano completato il sondaggio.
³ Stiamo riportando solo su statisticamente significativo differenze con almeno un dimensione media dell'effetto.