Ci appoggiamo l'un l'altro in tempi di crisi

Se dovessi distillare l'essenza del lavoro di risposta rapida della MAF in una parola sarebbe: partnership. In mezzo al nuovo allontanamento sociale, siamo stati in grado di avvicinarci più che mai per ascoltarci e aiutarci a vicenda durante questa crisi inimmaginabile.

Subito dopo che gli ordini di soggiorno sono stati dati a marzo, abbiamo iniziato ad aiutare i clienti che sapevamo sarebbero stati colpiti negativamente.

Abbiamo sentito subito i clienti, ansiosi di perdere il reddito, di non sapere come avrebbero potuto pagare l'affitto, comprare il cibo o anche tenere il passo con le loro bollette mensili. Abbiamo sentito la loro preoccupazione e ci siamo mossi rapidamente per sollevare un Fondo di risposta rapida il 20 marzo senza conoscere realmente la profondità della pandemia in corso.

Nei primi momenti della crisi, il campo della filantropia si è radunato per rispondere a questa nuova sfida.

Abbiamo collaborato con fondazioni che si sono fatte avanti per sostenere le comunità con cui lavorano e a cui tengono molto: studenti universitari, membri dell'economia creativa e famiglie immigrate escluse dal CARES Act. Hanno lavorato per farci avere i soldi velocemente, riconoscendo l'urgenza e aiutandoci a portare i soldi direttamente nelle mani di coloro che ne avevano bisogno il più velocemente possibile. Non ho mai visto il processo di sovvenzione muoversi così rapidamente, passando dalla nostra prima conversazione all'impegno e all'esborso in pochi giorni. È incredibile quello che si può realizzare quando si ha gli occhi chiari e ci si impegna per l'obiettivo finale.

Mentre la raccolta di fondi era in corso, il nostro team stava riproponendo i nostri sistemi e la nostra tecnologia per erogare sovvenzioni in contanti su larga scala.

Abbiamo costruito un processo di candidatura completamente nuovo per ciascuna delle comunità che abbiamo deciso di sostenere, dedicando del tempo a considerare come potevamo affrontare in modo equo il tremendo bisogno che c'era là fuori. Ci siamo assicurati che in ogni domanda ponessimo la giusta serie di domande con cura e rispetto e ci siamo presi del tempo per capire la realtà finanziaria, le strategie e le risorse di ogni richiedente. Con questo, siamo stati in grado di dare priorità al bisogno: sapevamo che il primo arrivato, il primo servito esagerava solo le disuguaglianze sistemiche e le barriere all'accesso, privilegiando quelli con l'internet più veloce e le migliori informazioni. Abbiamo creato un'alternativa che concentrava le risorse che avevamo su coloro che ne avevano più bisogno. E, alla base di tutto questo processo, ci siamo assicurati che il nostro nuovo sistema fosse impostato con lo stesso impegno costante nel trattare i dati finanziari sensibili in modo efficiente e sicuro.

Dopo sette settimane di quarantena, siamo ora nel mezzo della fornitura di sussidi $500 a più di 20.000 persone che hanno un disperato bisogno finanziario.

È stimolante fare un bilancio di ciò che abbiamo realizzato con i nostri partner:

  • 3 Fondi di risposta rapida a sostegno di studenti universitari, giovani creativi e famiglie di immigrati
  • 23 fondazioni che mettono in comune le risorse di tutti e tre i fondi
  • $12M in totale per fornire alle persone un aiuto finanziario di emergenza
  • 26 partner che ci mettono in contatto con famiglie immigrate idonee

Con i nostri partner al nostro fianco e il nostro piccolo ma potente staff di 29 MAFistas, siamo stati in grado di sostenere:

  • 75.000+ individui che si sono iscritti in cerca di aiuto
  • 52.000+ pre-candidature completate con approfondimenti sulla situazione finanziaria delle persone
  • 8.000+ applicazioni complete completate sulla nostra piattaforma sicura
  • Più di 5.500 sovvenzioni distribuite e depositate in conti correnti

Ad ogni passo, c'è stato un sacco di lavoro attento e riflessivo dietro tutti questi numeri.

MAFistas ha fatto un passo avanti per assicurarsi che abbiamo costruito le applicazioni giuste, usato la tecnologia giusta e creato il processo giusto per ciascuna delle comunità che stiamo aiutando - tutto fatto con cura e urgenza per aiutare le persone in questo momento di crisi. Perché? Semplicemente: abbiamo ricevuto più di 7.000 e-mail, chiamate, biglietti da persone che chiedono aiuto - sentiamo le loro storie, le loro grida di aiuto - e questo sta motivando lo staff ad andare oltre il nostro normale lavoro per essere presenti per le persone nel momento del bisogno.

Posso solo dire che è veramente umiliante assistere a una tale devozione.

Con questa gentilezza e compassione alle spalle, stiamo dimostrando il meglio di ciò che la tecnologia e la finanza possono essere. E con i nostri partner al nostro fianco, stiamo dimostrando cosa significa farsi vedere per le persone - per aiutare le famiglie in questo momento di crisi non solo con aiuti finanziari ma, soprattutto, un messaggio di speranza e solidarietà che non sono soli.

Puoi sostenere il fondo di risposta rapida del MAF qui.

MISSION ASSET FUND È UN'ORGANIZZAZIONE 501C3

Copyright © 2021 Mission Asset Fund. Tutti i diritti riservati.

Italian